Ancora una mostra partecipata quella che a Vernio si sta allestendo per Virgilio Mazzetti, nato a Montepiano e allievo di Bruno Saetti, che porta il titolo di Frammenti dell’immaginario. Circa 60 opere per una vera e propria antologica che sarà inaugurata sabato 30 luglio.

La mostra e il catalogo sono curati da Maria Lucarini e Alessia Cecconi. L’evento è organizzato con la preziosa collaborazione della Fondazione CDSE e della Pro Loco di Montepiano e ha avuto il patrocino della Provincia di Prato e della Regione Toscana. Tutti i costi vivi sono stati coperti dagli sponsor dell’allestimento.

Due le sezioni dell’esposizione: all’Oratorio di San Niccolò sono collocati una trentina di affreschi realizzati con la tecnica del distacco che Mazzetti apprese dal maestro Saetti. Le dimensioni delle opere sono molto varie, ci sono infatti alcuni pezzi che superano il metro e mezzo. Alla Galleria del Casone sono invece esposte trenta dipinti provenienti da collezioni di amici e persone care all’artista, che ne ripercorrono la storia. Il giorno successivo, domenica 31 luglio alle 17,30 a Montepiano, allo chalet del villeggiante si terrà lo svelamento di tre vetrofanie, riproducenti tre affreschi dell’artista, che saranno posizionati in maniera permanente nella struttura.

La mostra a Vernio rimarrà aperta fino al 4 settembre con il seguente orario: giovedì e venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è libero.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.