Ogni lunedì mattina vi segnaliamo una manciata di eventi da non perdere. Se volete avere a portata di mano l’agenda completa degli appuntamenti della settimana in città, iscrivetevi alla newsletter settimanale che Pratosfera invia ogni martedì. E’ facile, veloce, gratuita: qui tutte le informazioni.

Essendo iniziato agosto, gli eventi diminuiscono. Allora vi segnaliamo qualcosa anche al di fuori dalla rassegna organizzata dal Comune di Prato.

1) Lunedì 1 agosto – ore 21,30
Corte delle Sculture, ingresso libero
“I concerti della Verdi”: Gianni Zei Wedding Band in concerto

Con agosto arrivano un po’ di mini rassegne in città. La prima è quella degli insegnanti della scuola verdi. Gianni Zei con la sua band eseguirà brani del repertorio sudamericano, internazionale e folk italiano ( Te voglio bene assaje fra le altre ). Il programma sarà completato da composizioni di autori celebri quali Astor Piazzolla, Richard Galliano, Egberto Gismonti, reinterpretate in modo originale e brillante.

2) Martedì 2 agosto – ore 21,30
Chiostro di Sant’Agostino
“Musica nei chiostri”: Giulia Nuti “Les sauvages” in concerto

Il concerto inaugurale della rassegna nei chiostri pratesi, dedicato al clavicembalo nella Parigi pre-rivoluzionaria

3) Giovedì 4 agosto – ore 21,30
Piazza dell’immaginario (di fronte alla Pam di Via Pistoiese)
Proiezione film “Kung fu Panda”

Per quanto non sia una cosa straordinaria la proiezione di un cartone animato, sicuramente sarà davvero particolare vedere le avventure del panda Po nella Cina incantata (sottotitolate in cinese) in mezzo alla Chinatown pratese.

4) Venerdì 5 agosto – ore 21,30
Piazza San Carlo (Artimino)
Spettacolo teatrale “Scalpicii sotto ai platani”

Elisabetta Salvatori torna a Prato con lo struggente spettacolo che la narratrice versiliese porta da anni per i teatri e le piazze italiane con immutato successo, accompagnata dal violino di Matteo Ceramelli: un intenso lavoro di teatro civile, dedicato alla strage di Sant’Anna di Stazzema.

5) Sabato 6 e domenica 7 agosto – ore 20
Rocca di Carmignano
“300 anni di Carmignano” Aspettando Cali di stelle.

Un’anteprima di quello che sarà “Calici sotto le Stelle” con musica, arte e ovviamente vino Carmignano che quest’anno spegne 300 candeline.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.