Sarà celebrato il prossimo 30 settembre, a mezzogiorno, nella sala matrimoni del palazzo comunale, il primo matrimonio omosessuale della storia del comune di Prato. Chiara e Ilaria convoleranno a nozze davanti al sindaco Biffoni.

A raccontare la storia delle ragazze Il Tirreno di Prato sull’edizione di ieri: “Ci pensavamo da almeno due anni – racconta Ilaria al quotidiano pratese -, senza questa legge Cirinnà molto probabilmente ci saremmo sposati nell’estate 2017 in Portogallo. La Cirinnà sarà anche una legge ‘zoppa’ ma intanto c’è. Finalmente non ci sentiamo più cittadini di serie “B”. Non abbiamo solo diritti ma anche doveri”.

Da fine luglio l’amministrazione comunale si era detta pronta a celebrare le nuove unioni civili, mettendo a disposizione anche uno sportello informativo presso l’ufficio anagrafe. Come in molti altri comuni lo è stato già nelle scorse settimane, anche Prato avrà una data in più da ricordare: il 30 settembre.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.