Da ventidue anni il Trofeo Aurora International unisce sport e disagio mentale in una serie di appuntamenti sportivi, incontri e dibattiti.

Il Trofeo Aurora si svolgerà negli impianti sportivi di Maliseti da oggi 13 settembre, giorno dell’arrivo delle squadre sportive (da Spagna, Germania, Slovenia, Francia) fino al prossimo 16 settembre. Due le novità di questa edizione: la prima volta di una squadra statunitense, proveniente dalla California, e quella dei Black Stars, squadra composta da circa 12 ragazzi richiedenti asilo, provenienti da tutti i diversi comuni della provincia.

“C’è un linguaggio universale che unisce le persone anche quando la lingua parlata non è la stessa oppure in presenza di un disagio sociale – ha ricordato Giusti presentando il Trofeo Aurora nella conferenza stampa di ieri – E’ il linguaggio dello sport, capace di unire, comunicare e creare inclusione.”

Saranno otto le squadre a confrontarsi sui campi di calcio del Maliseti (Calcio a 7) e di volley (PalaRogai). Oltre allo sport sono in programma anche serate musicali e cene in due diversi locali (Uscio e Bottega e Fuori di pizza), e un convegno che si terrà giovedì 15 settembre a Palazzo Buonamici dal titolo “Dal Mediterraneo al Pacifico! Un mare di opportunità per la salute mentale”.

Il Trofeo Aurora International, è promosso dalla Polisportiva Aurora insieme a Pangea con la collaborazione di Diapsigra, APS Nuove idee, ASD Melacavo e le Suore domenicane di Iolo, fa parte inoltre del progetto europeo In-sport e che unisce sport e disagio mentale.
Trofeo Aurora22-16

La Polisportiva Aurora, insieme all’omonimo Trofeo, nasce nel 1994 da un’idea di alcuni operatori e utenti del Dipartimento di salute mentale della ASL 4 di Prato,  e la sua natura si può sintetizzare come un’azione di salute mentale comunitaria svolta sul territorio per attivarne e valorizzarne le risorse personali, professionali, associative e istituzionali al fine di migliorare la qualità di vita dei suoi abitanti.

Nel 2006 nasce l’associazione “Nuove Idee” per dare lavoro e formare soggetti con problemi di salute mentale. Dal marzo 2010 è operativa la cooperativa “Via del Campo” che si occupa di agricoltura, con la vendita diretta di prodotti dell’orto e di altre varie attività. Nel 2012 è nata invece la pizzeria a San Paolo ‘Fuori di pizza’, dove lavorano gli utenti come volontari. Nello stesso anno ha preso il via Pangea – associazione di giovani e adulti con disagio psichico – nata con il supporto e l’incoraggiamento di operatori e volontari dell’associazione Aurora.

La nuova edizione del Trofeo Aurora International è stato presentato dal consigliere delegato allo sport del Comune di Prato Luca Vannucci insieme al referente sportivo della polisportiva Aurora Luciano Giusti, Irene Carlesi referente pratese di SPRAR Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, Marco Messeri di Pangea e alcuni giocatori dei Black Stars.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.