Curiosi, appassionati, in coda per ore intere ma finalmente dentro al nuovo Pecci: sono le migliaia di persone – molte pratesi – che oggi si sono susseguite per poter ammirare la mostra “La Fine del Mondo” che battezza il nuovo percorso del Centro d’arte contemporanea. Abbiamo chiesto un po’ di impressioni a caldo sulla mostra: molti punti di vista e critiche ne sono venuti fuori. Le opere più apprezzate? Quelle più spettacolari, ovvero “i lupi” di Cai Guo-Qiang e il tunnel di Oliveira.

Ecco allora cosa ne pensa della mostra chi è stato all’inaugurazione.

Emozionante fare tutto il percorso anche per chi non è esperto di arte contemporanea e non conosce gli autori: a me ha detto tanto. Adesso Prato ha a disposizione un luogo dove poter portare anche grandi installazioni di fama internazionale
Paola, 42 anni

Mi ha impressionato il tunnel, non sembra di essere a Prato, o anche il video di Bjork. Tanti tipi di opere un po’ per tutti. Si inizia a apprezzare ancora di più la struttura fuori, dopo aver fatto tutto il percorso
Andrea, 44 anni

Si ci è piaciuta, aldilà del fatto che alcuni video non funzionavano. L’impressione è quella di una cosa non finita, forse. Mi dispiace.
Simona, 30 anni

Ci è piaciuta però torneremo con più calma, c’è troppa confusione e poco tempo per soffermarsi sulle opere. Un percorso da scoprire e da valutare.
Francesco, 28 anni

Il percorso dell’evoluzione dalla muratura all’albero, è piaciuta anche ai miei bambini specie la parte coi minerali.
Alessandro, 45 anni

Mi è piaciuta tantissimo, cose varie, strane e a volte incomprensibili. L’avremmo apprezzata di più con una guida più approfondita, forse. Molto interessante anche agli occhi dei profani.
Silvia, 35 anni

Non mi ha fatto impazzire, anche come è stata allestita. Due o tre cose sono interessanti come il tunnel, l’albero, la stanza nera: però non mi ha dato troppo.
Francesca, 23 anni

Non sono un grande amante di arte contemporanea, sono rimasto un po’ scioccato su alcune cose.
Dire che non mi è piaciuta non si può, anche perché si apprezza il lavoro dietro, mi hanno colpito quelli più famosi che conoscevo, tipo Fontana.
Riccardo, 70 anni

Se ci è piaciuta? Eh…si va via, vai. Ciao
anonimo

Diciamo che non sono un grosso intenditore, non l’apprezzo nemmeno molto. Comunque l’ambiente è bello.
Paolo, 56 anni

Particolare, una struttura che permette cose grandi come quella del tunnel. Non ne capisco il senso di questa mostra perché non mi sono informata prima, ma ci sono state alcune cose che mi hanno colpito.
Gioia, 43 anni

Bella, interessante, alcune cose un po’ scontate altre messe un po’ buttate là per riempire, forse.
Simone, 38 anni

Il mio pensiero ha coinciso con quello dei miei figli. Le cose più interessanti sono le cose più eclatanti, il tunnel e i lupi: mi hanno fatto addirittura capire loro un senso che io non avevo letto, ossia il fatto di come questo branco di animali si muova in senso circolare e riparta. A loro è piaciuto molto anche il tema delle distruzioni, tema interessante.
Marco, 40 anni

Ci è piaciuta moltissima, la consigliamo vivamente sia ai giovani che no. Trovo che questa versione rinnovata del Pecci innalzi molto il livello della struttura. La mostra è innovativa ma allo stesso tempo ti riporta ai valori della terra, parla della guerra e di tanti argomenti da non dimenticare
Maria Letizia, 49 anni

Alcune cose non ho capito molto bene. L’opera che mi è piaciuta di più è quella dei lupi.
Matteo, 20 anni

Mi sembra di rivedere l’inaugurazione del 1988 a guardare questa fila fuori. Un museo però deve essere come una band rock che ogni nuovo pezzo deve mantenere il ritmo e la capacità di coinvolgimento. Speriamo che succeda anche da queste parti.
Angelo, 55 anni

Le son arti contemporanee, quindi per noi le sono un po’ così. E’ una cosa fatta bene, però.
Anna, 78 anni

La presentazione di Bjork è un po’ scomoda da vedere, per il resto è una bella esposizione.
Romana, 35 anni

Ci è piaciuta tantissimo. Questa chiave della fine del mondo mi è piaciuta, anche se diverse cose non l’ho capite.
Simone, 40 anni

Molto interessante, niente di particolarmente nuovo, ma sicuramente una mostra a livello delle grandi mostre internazionali.
Maurizio, 62 anni

Non è il mio genere ma sono venuto per interesse personale.
Alessandro, 26 anni

La mostra mi sembra molto interessante ci sono molte opere, ci vorrebbe più tempo per visitarle. In alcune aree si fa fatica a concentrarsi.
Tommaso, 35 anni

Merita vedere, per Prato è una cosa eccezionale
Valentino, 60 anni

Un po’ troppo troppo concettuale, ma in alcune parti spettacolare
Cristina, 40 anni

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.