Allo spazio Allincontro c’è un nuovo laboratorio teatrale, che punta a valorizzare i limiti. “I sensi del teatro” è un percorso di sperimentazione comunicativa ed emotiva che punta a valorizzare le capacità espressive attraverso l’uso di tecniche che portino alla conoscenza delle potenzialità e dei limiti dei sensi.

“I sensi del teatro” prevede l’utilizzo di una benda per eliminare la vista e le sue percezioni con lo scopo di avvicinare i partecipanti ad un uso più consapevole dei propri sensi. Il corso è curato da Massimo Bonechi e Tommaso Carovani in collaborazione con STA – Spazio Teatrale Allincontro e Associazione Il Pentolone.

Il punto di partenza e al tempo stesso di arrivo del progetto è l’idea, da infondere nei partecipanti e in quelli che li circondano, che il limite, i difetti, gli impedimenti di qualunque genere e natura, in ogni individuo non sono qualcosa da considerare in negativo, ma piuttosto in una visione positiva che ci porti a valorizzare il vissuto e la sensibilità di ognuno.

E’ partito lo scorso 13 ottobre ed ancora è possibile parteciparvi: prossimo incontro venerdì 4 novembre dalle ore 20 presso STA – Spazio Teatrale Allincontro, in Via Marianna Nistri 19 a Prato.

Il laboratorio si sviluppa su un totale di 40 ore distrubuite in una serie di incontri da due/tre ore e prevede la realizzazione di uno spettacolo finale. Il percorso formativo si rivolge a giovani nella fascia di età dai 18 ai 35 anni.

“I sensi del teatro” si inserisce all’interno del progetto “Young Space – Spazio ai giovani!”, progetto fra i vincitori di Giovani Attivi, bando di aggregazione giovanile e animazione finanziato da Regione Toscana – Giovanisì, in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Per informazioni e iscrizioni: [email protected]

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.