L’autunno del 2016 non sarà ricordato come una grande stagione per il cinema in sala.
Anche questa settimana non ci sono grosse sorprese.

Hebert Ballerina ci piace. Ha una bella maschera malinconica e pur non essendo Marlon Brando è attore migliore di quanto dia ad intendere. QUEL BRAVO RAGAZZO purtroppo è robetta. Una farsa sfilacciata, fastidiosamente citazionista (a partire dal titolo), infantile e scritta coi piedi. L’ennesima riprova – dopo il tremendo Italiano Medio del collega Capatonda – che i fenomeni a cavallo di web e tv necessitano di riflettere qualche minuto/settimana/mese/anno in più prima di mettere su pellicola un pretesto qualsiasi.

Via elegante al thriller, levigatissima e un po’ anni 80, un po’ fredda alla Refn e griffata Tom Ford, ANIMALI NOTTURNI ha due ottimi protagonisti e piacerà molto ai cinefili medi meno stucchi di noi. Rimane la sensazione di esercizio di stile, nonostante il materiale di partenza incandescente. Vabbè.

Hipsterissimo A SPASSO CON BOB, sorta di fiaba alla Frank Capra (magari) con un cantautore ex tossicone belloccio aiutato da un gatto rosso. Senza pretese. Forse, speriamo.

Quando uno vuol fare un legal drama di autore l’Olocausto è sempre il pretesto giusto. LA VERITA’ NEGATA è ben scritto e recitato (La Weisz è tra le migliori attrici in circolazione), quanto prevedibile e un po’ datato come messa in scena. Rimane comunque la scelta migliore della settimana, ma sarebbe da proibire l’argomento, almeno per un paio d’anni. Che gli autori si inventino qualcos’altro per tentare di vincere l’oscar.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.