Immersi nei capolavori di Palazzo Pretorio e nella musica dei solisti della Camerata assaporando con calma una dolce colazione. Si può fare. Grazie al nuovo appuntamento, domenica 29 gennaio (ore 9.30), di “Una Colazione ad arte” l’iniziativa pensata in collaborazione con la Camerata Strumentale “Città di Prato”.
Ad accompagnare gli ospiti del Museo le magiche atmosfere di Daniele Iannaccone, primo violino della Camerata che seguirà le Sonate per violino senza basso di Johann Paul von Westhoff e le Sonate e partite per violino solo di Johann Sebastian Bach. Le Sonate di Westhoff, composte nel 1696, precedettero in modo significativo le Sonate che Bach avrebbe scritto solo 24 anni più tardi, nel 1720. Un precedente inedito, recentemente riportato alla luce, del lavoro fondativo di Bach sul violino solo, una rara occasione di ascolto e confronto del grande repertorio violinistico europeo.

“Una Colazione ad Arte” prevede un biglietto di 10 euro, comprensivo di colazione, intrattenimento musicale e visita alla collezione. L’appuntamento è realizzato in collaborazione con il Caffè delle Logge. Per partecipare occorre prenotare al numero 0574 19349961.
Alle 10.30 i visitatori del Museo potranno prendere parte a una visita guidata gratuita (compresa nel biglietto d’ingresso) alle collezioni del Museo. Un percorso che inizia dalle opere della mostra temporanea “Arrigo Del Rigo, inquietudine e poesia del primo Novecento” e prosegue al terzo piano con un curioso racconto “Tre teste, tre storie” nel quale sono protagoniste le sculture di Lorenzo Bartolini. Per la visita guidata non è necessaria prenotazione.

Infine, come tutti i fine settimana, è possibile salire in terrazza (dalle 15 alle 17) per ammirare lo splendido panorama sulla città che mai come ora si colora di colori magnifici all’avvicinarsi al tramonto.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.