foto: www.amelieduchow.com

“Memory Code” (Live set & visual) come suggerisce il titolo della performance, è uno spettacolo concentrato sul tema della memoria visiva attraverso elementi sonori e visivi. Per chi fosse interessato lo spettacolo si terrà venerdì 10 febbraio alle ore 21 al Centro Pecci.

La Performance, commissionata nel 2014 dal festival ePhil di Amburgo, è presenta da Schnitt. Progetto nato grazie a una collaborazione italiano/tedesca, di comune interesse per la musica elettronica e l’arte visiva, da Amelie Duchow e Marco Monfardini.

“Il concerto consiste nella realizzazione di uno scanner virtuale della memoria che, interfacciato con l’elaborazione numerica del computer, è in grado di generare segnali astratti, tradotti in immagini visive e suoni elettronici”- si legge nella presentazione, convolgendo in prima persona lo spettatore.

Ingresso 7 euro (biglietto mostra + concerto)

per info: www.centropecci.it

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.