Arriva al Metastasio (sabato 25 marzo, ore 17) “Il Minotauro” della compagnia fiorentina “Zaches Teatro”, uno spettacolo concepito per un pubblico dagli 11 anni in su.

“Nota per la sua forma di ricerca ibrida, che si muove su delicati passi di danza e incornicia il tutto in una meticolosa cura della visione, Zaches Teatro si approccia al racconto mitologico per raccontare la lotta tra il feroce mostro mezzo uomo e mezzo toro e il valoroso Teseo”, si legge nella nota di presentazione.

“L’idea visiva che fa da chiave allo spettacolo è quella delle statue semoventi che si animano d’improvviso al soffio di un incantesimo – prosegue –  agendo e parlando davanti a noi, come fossimo persi nei corridoi di un museo d’arte classica. Il Minotauro è l’emblema non solo della creatura mostruosa per antonomasia, diversa, reietta e maledetta, ma è anche il simbolo della luminosa e prospera civiltà cretese che, antagonista di Atene, viene da questa sovrastata e quindi tacciata come aberrante e crudele. Ecco che la storia si fa mito e il conquistatore si fa eroe: Teseo”.

“L’intento – conclude la nota – è quello di provocare un coinvolgimento prima di tutto emotivo, ma in grado di far scaturire una riflessione profonda sulle controverse figure dell’eroe e del mostro: cosa identifica l’uno e l’altro? Cosa fa nascere la nostra ammirazione o il nostro disprezzo? Cosa conta di più: le imprese compiute o il come siano state compiute?”.

Biglietti: ragazzi 5,50 euro, adulti 7 euro

Foto Guido Mencari –  www.gmencari.com

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.