Yosonu è il nome scelto dal batterista e percussionista Giuseppe Costa per un progetto solista che si può benissimo descrivere come “estremo”. Estremo e soprattutto sperimentale perché Yosonu non usa strumenti tradizionali. Per comporre le sue canzoni usa infatti la voce, percuote corpi e utilizza oggetti d’uso quotidiano.

Yosonu è passato da Prato lo scorso aprile e lo abbiamo portato allo Studio Corte 17 in via Genova, che ringraziamo per l’ospitalità. I brani suonati da Yosonu sono Stock One e Loser.

Buon ascolto.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.