Bobo Rondelli e Brunori Sas, Nada e Zen Circus e poi Bandabardò, Tommaso Novi e Snaporaz. Sono questi i nomi che il prossimo 26 settembre saliranno (ore 21) sul palco del teatro Goldoni di Livorno per “Bella Livorno”, un concerto di solidarietà per l’alluvione che ha colpito la città lo scorso 10 settembre.

Il ricavato dalla vendita dei biglietti della serata condotta da Dario Ballantini, Leonardo Fiaschi e Michele Crestacci sarà infatti devoluto alla popolazione alluvionata di Livorno.

L’idea del concerto, si legge nella nota che accompagna l’evento, è stata di Andrea Appino (The Zen Circus) e di Francesco Motta. “La domenica dell’alluvione io e Francesco eravamo insieme a Milano – spiega Appino – lontani dalla nostra bella Livorno che è la città da cui siamo stati adottati e man mano che si realizzava la gravità della situazione abbiamo pensato subito a cosa fare insieme per dare un aiuto concreto ai livornesi e vogliamo farlo in tanti modi, a partire dalla musica, da un concerto tutto dedicato a questa meravigliosa, appassionata città”.

La macchina organizzativa si è messa subito in moto. “Ho seguito questo desiderio (degli artisti ndr) di fare qualcosa per Livorno anche grazie alla musica – racconta Toto Barbato, direttore artistico del The Cage – e così abbiamo iniziato a lavorare insieme al Comune di Livorno e alla Fondazione Teatro Goldoni per far sì che questa iniziativa a favore degli alluvionati potesse nascere, più bella che mai”.

“In un momento così drammatico – aggiunge l’assessore alla cultura del Comune di Livorno Francesco Belais – è bello vedere la gara solidarietà che è partita in città, a tutti i livelli. Già lunedì mattina ho ricevuto varie proposte di molti artisti, che si sono resi disponibili a organizzare un evento solidale e ci siamo adoperati per realizzarlo in tempo record. A questa prima serata ne seguirà a breve un’altra. “Bella Livorno” è il grido di speranza di una città che ha bisogno di guardare avanti con fiducia al futuro”.

“È stata bella e commovente la risposta della città – dice Bobo Rondelli – alle volte i disastri ti ricordano che esiste l’amore, la solidarietà, la compassione, nonostante il carico di dolore che porta con sé una tragedia come questa è a questa grande risposta umana che dobbiamo attaccarci, è questa risposta che mi fa essere felice di essere nato in questa città che è piena di energia, di calore, di solidarietà”.

I biglietti si acquistano online qui, e costano 30 euro il primo settore, 20 euro il secondo e 15 il terzo. Per info: [email protected] – cageline 392/8857139

Inoltre è possibile donare fondi a offerta libera sul conto corrente aperto dal Comune di Livorno, con la causale “Bella Livorno”; il conto corrente è “Comune Livorno – Fondo solidarietà alluvione Livorno”, IBAN – IT 02 X 01030 13900 000006800927.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.