Si chiama “Non ti preoccupare” il nuovo album di “Tutte le cose inutili” e verrà presentato a Prato, al Capanno 17, sabato 27 gennaio.

Duo autodefinitosi di cantautorato punk, Tutte le cose inutili nascono più o meno nel 2011, iniziano con due EP, pubblicano un libro/disco chiamato “Preghiere underground” per la Habanero Edizioni e, nel 2014, fanno uscire Dovremmo essere sempre così.

Luce e notte fonda, il secondo libro corredato da una polaroid unica per ogni copia, va sold out in un mese. Fanno uscire “Stelle comete” a maggio, anche se la stella cometa più famosa è a dicembre, e ora sono pronti con il nuovo “Non ti preoccupare” per Black Candy Records.

“Registrato, come il precedente, in presa diretta per rendere su disco l’idea del live, della dinamica e dell’interplay tra chitarra e batteria che caratterizza i loro concerti – si legge nella presentazione – si differenzia invece per la tematica, il filo conduttore del disco, molto diverso e, per certi versi, opposto a quel tema di “Dovremmo essere sempre così” che paragonava la loro vita tra le autostrade e i palchi e il loro sogno a un gioco di bambini. “Non ti preoccupare” è infatti una presa di posizione, uno sguardo disincantato, una voce morbida e insieme dura che dice che siamo tutti coinvolti – si legge ancora – che non c’è più ingenuità ma cattiveria ed egoismo da sconfiggere insieme. La risposta è in un gesto semplice, è nel conforto di una mano che tiene stretta un’altra mano”.

Collezionano più di 170 date in giro per tutta l’Italia. Dividono il palco con i Management del dolore post operatorio, The Giornalisti, Cecco e Cipo, Massaroni Pianoforti, Bob Corn.

All’inizio del 2018 è uscito il primo video “Vammi a fondo”.

Ingresso libero, apertura locale ore 23,30. Aftershorw a cura di Area 81. Tessera ACSI obbligatoria. 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.