Oasi Focognano wwf
Foto Carlo Scoccianti

Il 17 marzo sarà inaugurata la Nuova Oasi wwf di Focognano, nel Comune di Campi Bisenzio, nella sua versione ampliata. La riserva naturalistica infatti triplica la sua superficie, con nuovi habitat terrestri e acquatici progettati su misura per le diverse specie animali originarie del territorio.

Alle 10 a Villa Montalvo i saluti del Sindaco di Campi Emiliano Fossi e la presentazione del progetto con il Direttore dell’Oasi Carlo Scoccianti. Alle 11,30 inizia la passeggiata per scoprire la nuova Focognano.

Oltre 60 ettari in più di ambienti palustri, un vero e proprio ‘tesoro’ sia dal punto di vista naturalistico che di recupero dell’antico paesaggio. Focognano infatti nasce, ormai 20 anni fa, per essere un “museo vivente” del territorio, una testimonianza del paesaggio originario dell’antica piana fiorentina, prima che l’inurbamento e l’industrializzazione lo modificassero.

Questo progetto di ampliamento, unico nel suo genere in Italia, prende origine da una necessità idrogeologica, quella di creare vaste aree di compensazione idraulica per mantenere in sicurezza del territorio.

Così, grazie agli investimenti del Comune di Campi e del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno la proprietà comunale ha raggiunto quasi 100 ettari, estendendosi su un’area che precedentemente era dominata da un paesaggio agricolo intensivo uniforme, con varie strutture abusive, baracche, aree di stoccaggio di materiali edili..

oasi wwf focognano
Foto: Carlo Scoccianti

Adesso al centro della nuova area si colloca l’enorme nuovo lago “Prataccio”, di oltre 17 ettari, dedicato alle anatre e agli aironi, mentre nella parte meridionale dell’Oasi è nato il “Pantano di Maccione” (vasta area acquitrinosa a prato umido) e il nuovo lago “Osmannoro” dedicato ai limicoli e trampolieri. Intorno ai nuovi specchi d’acqua si trovano altre zone acquitrinose, prati umidi, zone boscate a macchia e filari di siepi.

Ma Focognano rappresenta anche un esempio di successo anche per quanto riguarda la partecipazione pubblica alla tutela e alla salvaguardia del territorio; da sempre, chiunque voglia può prendere parte volontariamente alle attività dell’Oasi.

Come si accede all’Oasi
L’Oasi dista appena 10 km sia dal centro di Firenze che da quello di Prato. L’ingresso è da Via del Ronco, Campi Bisenzio.
Giorni e orari di apertura al pubblico
Dal 15 settembre al 15 maggio.
Le visite sono guidate e si effettuano ogni sabato e domenica:
Mattina
I visita: ore 10:00
II visita: ore 11:30
Pomeriggio
I visita: ore 15:00
II visita: ore 16:30 (nei periodi con l’ora legale)

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.