franco basaglia
Franco Basaglia nel 1967 - via Youtube

Si chiama “S-catenati da Basaglia – La chiusura dei manicomi in Italia e il futuro della salute mentale” il programma di iniziative con cui a Prato, nell’arco del 2018, si celebreranno i 40 anni della legge 180, la cosiddetta “legge Basaglia” sulla chiusura dei manicomi che prende il nome dallo psichiatra che per primo avanzò la proposta.

Presentato stamattina, il progetto è frutto della collaborazione di alcune associazioni che operano nella salute mentale e e nel volontariato – Polisportiva Aurora, Campo di Booz, Pangea, Me la Cavo, Diapsigra, Cooperativa Alice e ACAT Pratese, con la collaborazione della Fondazione Franco e Franca Basaglia – insieme alla Asl Toscana Centro, i Comuni di Prato, Vaiano e Vernio, la Provincia di Prato, la Regione Toscana e il Pin, oltre ad altri soggetti coinvolti nel progetto, come le scuole medie Cironi e Fermi, il Liceo Livi e l’artistico Brunelleschi, ma anche il Consorzio dei panificatori del Gran Prato, l’Impavida Vernio e il Gruppo di rugby Invictus.

Il quarantesimo anniversario della legge Basaglia “ne contiene un altro – si legge nella nota –  il 10° viaggio-progetto “Cittadini del mondo – Passaggio in India” al manicomio di Cochin in India, a cui hanno partecipato rappresentanti di Asl e Comune e studenti degli istituti superiori pratesi. A concludere il calendario di appuntamenti infatti sarà l’undicesimo viaggio a Cochin, previsto per novembre.

 Il programma

Mercoledì 28 marzo al Liceo Livi si terrà l’incontro con gli studenti sul progetto “Cittadini del Mondo – Passaggio in India: la promozione della salute mentale attraverso la valorizzazione della diversità”. L’incontro si ripeterà il 2 maggio alle medie Fermi e Cironi.

Entro il mese di marzo si terrà invece l’incontro al Pin con Provincia, Comune, associazioni di volontariato e Dipartimento di Salute Mentale in collaborazione con il Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche.

Fino a maggio la coop. Alice propone “Basaglia a Scuola”: un gruppo di utenti del Dipartimento Salute mentale e di alunni della scuola Sandro Pertini di Vernio, sotto la guida della d.ssa Debora Pizzicori, svolgeranno attività di educazione motoria. Inoltre all’elementare Leonardo da Vinci di Vergaio è in corso fino a maggio CiaKairos: laboratorio di produzione video con le quinte classi.

La mattina del 7 aprile al Campo Chersoni il torneo di rugby integrato “Chi se ne immischia: l’altra metà della meta“, con squadre formate da operatori e utenti del Dipartimento di Salute Mentale. Nel pomeriggio l’i ncontro amichevole internazionale fra Accademia Rugby Italia e Accademia Rugby Inghilterra.

Sempre il 7 aprile alle 13 all’Arciconfraternita della Misericordia in via Galcianese la scuola alcologica di secondo modulo, tenuta dal Dr. Giuseppe Corlito su Alcologia e Salute Mentale: Hudolin e Basaglia, in collaborazione con l’ACAT Pratese – Associazione Club Alcologici Territoriali, nell’ambito del Mese di prevenzione dei problemi Alcol correlati.

Dal 10 al 21 aprile la mostra fotografica presso lo spazio Valentini sul progetto India 2017.

Il 20 aprile nel Salone Consiliare del Comune la festa del progetto “Cittadini del Mondo – Passaggio in India 2017” con la tavola rotonda e la presentazione del video “Cooperando, oltre ogni confine” del regista Ivan D’Ali.

Dal 21 aprile al 5 maggio presso la Biblioteca Lazzerini la mostra fotografica “40 di 180 – Racconti di persistenze manicomiali“.

Il 5 maggio sempre alla Lazzerini la presentazione del libro “Anime di Cartapesta” di Giacomo Doni. Seguirà, in collaborazione con la Fondazione Basaglia , la proiezione del documentario “Padiglione 25” del regista Massimiliano Carboni.

Il 12 e 13 maggio nel giorno di ricorrenza del 40° anniversario della promulgazione della legge 180, 11 panificatori di Prato produrranno “Il Pane Gran Prato per la Salute Mentale” e contestualmente verrà distribuita una cartolina con un messaggio di Franco Basaglia sulla salute mentale.

Il 24 maggio alle 21 al Teatro Nuovo Magnolfi, la performance teatrale di Arianna Safonov con la presentazione del libro ”Storie di matti”.

Il 25 maggio alle 20 presso Uscio e Bottega in via Santa Trinita “ A Cena con Franco Basaglia”, incontro enogastronomico con la follia, seguirà performance musicale.

Il 6 giugno alle 21 presso Fuori di Pizza “ Incontro alla Rovescia: Raccontare la fabbrica del Cambiamento. O almeno provarci.” con il dr. Peppe Dell’Acqua, ex Direttore Ospedale Psichiatrico di Trieste e Massimo Cirri, conduttore della trasmissione radiofonica di RAI 2 Caterpillar .

Dall’8 al 10 giugno la Cooperativa Alice e il Comune di Vernio realizzano per il 4° anno consecutivo “L’Appennino Vien giocando” , manifestazione sportivo culturale che affronterà il tema della “Resilienza” .

Dal 22 al 30 giugno la terza edizione di “Dalla Terapia alla Terra Pia”, la Francigena di Francesco e dei viandanti della Salute Mentale di Prato, percorso di trekking di 165 Km da Assisi a Rieti.

Dal 1° al 15 settembre presso la biblioteca comunale Lazzerini, per celebrare il decennale del progetto di Cooperazione Sanitaria Internazionale “Cittadini del Mondo – Passaggio in India” la mostra fotografica sulle spedizioni. Il 10 settembre sarà presentato il libro per immagini che documenta i dieci anni dell’esperienza, a cura di Serena Magnini.

L’8 settembre il Mayor of Cochin Soumini Jain visiterà Prato e in particolare i Servizi Socio Sanitari.

Dall’11 al 15 settembre la 24a edizione del “Trofeo Aurora International”;

Il 13 settembre al Centro per l’Arte Contemporanea Pecci il convegno internazionale su: “Il pensiero di Franco Basaglia e le nuove prospettive di promozione della salute mentale”.

Ad ottobre presso la Biblioteca Comunale Franco Basaglia di Vaiano la tavola rotonda e rassegna video-fotografica delle esperienze di salute mentale promosse sul territorio pratese, a cura della Cooperativa Alice.

Sempre ad ottobre in collaborazione con il Cinema Terminale e l’associazione Pangea verrà allestita la rassegna “Pellicole Strapazzate”, 6 film sul tema della Salute Mentale, con due proiezioni da effettuarsi la mattina per le scuole medie superiori.

Infine a novembre l’11a edizione del progetto Cittadini del Mondo – Passaggio in India 2018″ nel Settlement-Manicomio di Cochin Stato del Kerala, India.

Hanno detto

“Il Comune di Prato sostiene l’iniziativa con ben quattro assessorati, Cultura, Sport, Salute e Pubblica Istruzione, oltre alla presidenza del Consiglio comunale – ha detto il presidente del consiglio comunale Ilaria Santi – E questo non solo per celebrare Basaglia come scienziato e la rivoluzione che ha compiuto nell’approccio alla salute mentale, ma anche per fare un punto sulla situazione a Prato e capire dove è possibile migliorare, in modo da avvicinare tutti al tema della malattia mentale, che ci sembra sempre molto distante ed estraneo, ma che in realtà non lo è”.

“A Prato si è creata una rete di promozione della salute mentale tra istituzioni, sport e volontariato che ha permesso la nascita di un progetto così corale – ha aggiunto Lamberto Scali del dipartimento Salute mentale Toscana Centro e coordinatore del progetto – E’ il modo migliore per far conoscere la figura di Granco Basaglia, come uomo e scienziato che rimane un punto di riferimento mondiale per la psichiatria, perchè con la propria opera e la proposta di chiudere i manicomi ha ridato dignità e rispetto a coloro che sono affetti da patologie mentali”.

 

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.