“La Fabbrica delle Suggestioni” è un “festival diversamente speciale”.

Fino al 12 maggio propone infatti mostre e spettacoli teatrali che hanno come protagonisti ragazze e ragazzi inseriti nei progetti di quattro cooperative sociali impegnate sul fronte della disabilità: CUI (Cooperativa unitaria invalidi), Kepos, New Naif e Margherita.

Il festival, si legge nella presentazione, nato come formula rinnovata del festival teatrale “Senza maschera”, comprenderà mostre, spettacoli, video ed aperitivi, ed è parte integrante del percorso educativo realizzato negli anni dai centri diurni delle cooperative sociali.

Come hanno sottolineato i rappresentanti delle cooperative sociali – Massimo Bonechi (Margherita), Ambra Giorgi (CUI), Giusy Modica (New Naif) e Duccio Bernardi (Kepos) – lo scopo della manifestazione è quello di favorire l’integrazione dei ragazzi diversamente abili, superando la paura del diverso attraverso la diffusione della conoscenza di ciò che realmente è la disabilità e delle diverse abilità di chi vive in questa condizione. Per l’edizione di quest’anno si è dunque scelto di coinvolgere anche le scuole sia tramite collaborazioni dirette sia attraverso visite in orario scolastico, e di svolgere gli eventi in luoghi ad alta visibilità e facilmente accessibili, collocando le mostre nel centro storico e gli spettacoli negli spazi di Officina Giovani.

Il programma

Da oggi, lunedì 7, fino a sabato 12 maggio resterà in esposizione in Palazzo Banci Buonamici e nella Saletta Valentini la mostra d’arte “HEARTH (heart, art, earth)”, con le opere realizzate dai ragazzi delle cooperative sociali. Sarà una studentessa dell’Istituto Dagomari, in stage, ad accogliere ed accompagnare i visitatori della mostra.

Dalle 10,30 di giovedì 10, ad Officina Giovani, si esibiranno i ragazzi del CUI e di New Naif rispettivamente con gli spettacoli “Tutti Insieme, Tutti Diversi” (con replica alle 21 dello stesso giorno) e “Pinocchio… sotto la corteccia” (con replica alle 21 di venerdì).

Venerdì 11, sempre alle 10,30, si terrà ad Officina Giovani una lezione aperta di teatro a cura di Oami e Laboratorio Itaca, mentre in parallelo nell’auditorium Castellani dell’Istituto Gramsci-Keynes il Gruppo Disabili dello stesso Istituto si esibirà nello spettacolo “C-loser (ti riguarda: parole ancora per raccontare l’amore)”.

Alle 11 di sabato 12, in Palazzo Banci Buonamici, si esibirà il coro “Voci Diverse” della Scuola Primaria Bruni di Casale e della cooperativa CUI, seguito da un intervento dell’attrice e direttrice della Compagnia Teatrale delle Diverse Abilità Alessandra Panelli; si prosegue ad Officina Giovani alle 15, con le performance teatrali “Mi fai una foto” del gruppo TeatrAllegria dell’associazione Trisomia 21 (in 5 repliche – consigliata la prenotazione), seguite dalla replica della proiezione di “Tutto il vento del mondo” e dal video della cooperativa Kairos “Un canto di Natale a Prato”; la rassegna si chiuderà alle 21 con lo spettacolo teatrale “Dopo di Me” dei ragazzi della cooperativa Margherita.

Nei giorni di giovedì, venerdì e sabato sarà possibile consumare l’aperitivo da Uscio e Bottega, alle 19, con un contributo di 7 euro.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito; per informazioni: CUI – 0574 461833; Kepos – 0574 442845; Margherita – 0574 41652; New Naif – 0574 34772.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.