Il Giardino Corsini di via della Scala 155, a Firenze, ospiterà la ventiquattresima edizione di Artigianato e Palazzo, da giovedì 17 a domenica 20 maggio, dalle 10 alle 20.

Circa 100 maestri artigiani italiani e stranieri animeranno le limonaie, l’orto delle monache e i viali del giardino con stand e dimostrazioni dal vivo della loro arte, trasmettendo al pubblico sapere e tecniche.

Trovate l’elenco degli espositori qui, ma intanto possiamo svelarvi ciò che potreste trovare girellando fra gli stand: fra accessori, bigiotteria e gioielli in vero oro, bronzo e argento, lavorazione di cuoio, vetro, osso di bue, corallo e ceramica, cornici fatte a mano, decorazioni, design, intaglio, legatoria e intarsio di legno e pietre dure, oggettistica, mosaico, macchine da scrivere d’autore, lavori fatti con le piume, profumi e saponi artigianali, ritratti e pittura, sartoria, ricamo e scarpe su misura, tessuti e terrecotte, tecnica della scagliola, tornitura, cristalli, vimini e paglia e…zucche, c’è veramente di che spendere un’intera giornata a curiosare.

Torna anche il contest “Blogs&Crafts i giovani artigiani e il web”: nato nel 2014, il contest è pensato per la nuova generazione di artigiani, che utilizza il web come strumento per far conoscere il proprio lavoro. I dieci artigiani under 35 selezionati dalla giuria avranno il loro spazio dedicato all’interno della manifestazione, e contemporaneamente saranno selezionati ed invitati a Firenze i migliori blogger operanti sui temi di artigianato, lifestyle, moda e turismo, che saranno chiamati a raccontare live blogging la Mostra.La novità del 2018 saranno i food trucks: Artigianato e Palazzo ospiterà i migliori artigiani italiani dello street food e delle tradizioni culinarie regionali.

Artigianato e Palazzo inoltre, quest’anno, ha deciso di lanciare una raccolta fondi per il Museo Richard Ginori della manifattura di Doccia “affinché una collezione di valore inestimabile, come quella del Museo di Doccia, torni a essere fruibile al grande pubblico – spiegano gli organizzatori – 8.000 opere in porcellana, ceramica, maiolica, terracotta, piombo; oltre 13.000 tra disegni, lastre di metallo incise, pietre cromolitografiche, modelli in gesso, sculture in cera”.

Durante la mostra, oltre all’offerta minima di 8 euro per l’ingresso (6 per chi ha fra 8 e 12 anni, i più piccoli entrano gratis), il pubblico potrà lasciare un’ulteriore donazione per il museo tramite il dispositivo Donachiaro. E’ inoltre possibile effettuare una donazione ai punti Box Office dei 35 negozi Unico Firenze, il ricavato delle vendite del Pop Up shop Richard Ginori sarà donato all’associazione Amici di Doccia, che si occupa del museo, e le 20 opere realizzate dal designer fiorentino Duccio Maria Gambi saranno vendute, e il ricavato sarà donato alla raccolta fondi per il museo.

Nei quattro giorni della manifestazione sarà anche possibile visitare la mostra dedicata alla Manifattura Richard Ginori, ospitata nella Limonaia Piccola, dove potrete vedere i vari momenti del processo creativo della realizzazione di opere uniche in porcellana.

Immagine tratta dalla pagina Facebook della manifestazione.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.