Parte il crowdfounding per finanziare il cortometraggio Venere Vincitrice, un progetto della Scuola di Cinema Anna Magnani.

La Venere di cui si parla è Paolina Bonaparte, sorella di Napoleone: una donna così bella che veniva considerata fra le più belle della sua epoca. Durante l’ascesa del fratello anche il suo potere e la sua influenza sull’alta società europea crebbero, e Paolina non lasciò mai che i costumi del tempo e le imposizioni subite dalle donne di ogni rango le impedissero di fare ciò che desiderava. C’è chi la considerava dissoluta e chi coraggiosa e ribelle, chi la vedeva come una vittima del potere del fratello e chi tuttora la considera una donna già moderna, ma la rappresentazione migliore le fu data da Canova, che la scolpì come una Venere, col pomo donato da Paride alla più bella delle dee.

La Scuola di Cinema Anna Magnani di Prato ha deciso di raccontare la sua storia con un cortometraggio diretto da Massimo Smuraglia per raccontare non solo la bellezza e il fascino di Paolina, ma anche la sua intelligenza, l’anticonformismo e l’insofferenza verso le regole della Venere Vincitrice.

Il crowdfounding, cui potete accedere cliccando qui, chiuderà lunedì 11 giugno e punta a coinvolgere fin da subito le persone interessate al progetto: durante la campagna saranno pubblicati aggiornamenti sulle riprese e sulle attività, e i contributi ricevuti serviranno al lavoro di produzione finale, ultimo passaggio della creazione del cortometraggio.