EatPrato 2018

I musei pratesi per unire cibo e arte: Palazzo Pretorio, il Museo del Tessuto, i Musei Diocesiani e il Centro Pecci saranno infatti accessibili al prezzo simbolico di un euro per l’occasione di EatPrato.

Per la terza edizione del festival del gusto a Prato, infatti, i tre musei hanno deciso di favorire l’ingresso dei visitatori con un biglietto simbolico per tutta la durata della manifestazione, da venerdì 8 giugno a domenica 10. Le due mostre in corso al Museo del Tessuto e al Centro Pecci, Marie Antoinette, i costumi di una regina da Oscar, e Mark Wallinger Mark, sono state prorogate fino al 10 giugno, e i giorni della manifestazione la visita sarà compresa nel costo del biglietto di ingresso, sempre di un euro.

Non solo ingresso scontato, il Centro Pecci ospiterà, domenica 10, Tapas al Pecci: un Brunch Contemporaneo che unisce la visita al museo e alla mostra Mark Wallinger Mark con una proposta gastronomica curata dallo chef Angolo Barni del ristorante Myo, con proposte dolci del biscottificio Mattei e del maestro pasticcere Paolo Sacchetti della pasticceria Nuovo Mondo, il tutto abbinato a vini del territorio. Il costo del brunch è di 27 euro comprensivo di vini, ingresso al museo e visita alla mostra di Mark Wallinger.

Sabato 9 alle 16 il museo del Tessuto ospiterà invece Food art: il cibo come capolavoro. Un laboratorio dedicato ai bambini in cui al posto di colori e pennelli ci saranno frutta e verdura, per poter creare opere d’arte da gustare con annessa visita al museo. L’età raccomandata è fra i 4 e i 10 anni, e l’evento è su prenotazione a posti limitati. Il costo è di 5 euro, ed è compreso nel biglietto anche l’ingresso al Museo per max 2 accompagnatori a bambino.

Alle 17 sarà la volta del museo di Palazzo Pretorio, con una visita guidata alle opere di Alessandro Allori e un viaggio alla scoperta della storia e della simbologia del pane nell’arte. Il percorso finirà con una degustazione di pane e prodotti da forno sulla terrazza di Palazzo Pretorio. L’evento è su prenotazione a 7 euro a persona.

Domenica 10 giugno alle 16 al Museo del Tessuto si svolgerà Giochiamoci Prato, un gioco dell’oca per i più piccoli con cui scoprire i prodotti tipici della città con quiz e domande. I posti sono limitati e la partecipazione è di 5 euro a persona.
Alle 17, al costo di 16 euro a persona, il museo organizza un aperitivo a prenotazione comprensivo di una visita al Museo del Tessuto a km 0, protagonisti le birre Rosa dei Venti, una selezione di salumi di Poggetto Carni e pane Gran Prato.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.