passaggio in india

 Il progetto “Cittadini del Mondo” ha compiuto dieci anni e adesso celebra all’anniversario con una mostra fotografica e una pubblicazione antologica.

Dal 1 al 15 settembre nella Galleria espositiva della Lazzerini sarà allestita la mostra fotografica Passaggio in India 10 realizzata in occasione del decennale del progetto di Cooperazione Sanitaria Internazionale “Cittadini del mondo – Passaggio in India 2007-2017”, finalizzato alla promozione della salute mentale, che vede coinvolti vari soggetti tra cui il Dipartimento di Salute Mentale di Prato e le suore Domenicane di Iolo.

La mostra che viene inaugurata domani, prodotta e curata da Ivan D’Alì, che ha partecipato ai viaggi e seguito dall’inizio questa esperienza, descrive, con circa 50 foto e con sfondo una serie di video, i vari momenti del progetto a
Cochin, nel sud dell’India, dove le suore operano da molti anni in un manicomio simile a quelli presenti in Italia prima dell’entrata in vigore della legge Basaglia, dove vengono accolte persone ritenute dalla società non utili e quindi emarginate.

Proprio all’interno di questo luogo si svolge l’azione di volontariato che vede coinvolti la Polisportiva Aurora con i ragazzi del Dipartimento di Salute Mentale di Prato, alcune scuole superiori con studenti e volontari, che con il loro operato, negli anni, hanno contribuito a migliorare la situazione della struttura “Settlement”, creando una sorta di ponte tra la città di Prato e quella di Cochin.

La mostra sarà visitabile durante gli orari di apertura della Biblioteca Lazzerini.

Nell’ambito del progetto, lunedì 10 settembre alle ore 17 in sala Conferenze della Lazzerini sarà presentato il nuovo libro per immagini di Serena Magnini che documenta i 10 anni dell’esperienza.

Entrambe le iniziative fanno parte della rassegna S-catenati da Basaglia promossa dal Comune di Prato, Asl, associazioni del territorio e molti altri soggetti, per celebrare i 40 anni dalla promulgazione della legge 180 del 1978, meglio nota come Legge Basaglia sulla chiusura dei manicomi.


Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.