Un dettaglio della Coronazione di Spine del Caravaggio

La galleria di Palazzo degli Alberti riapre in occasione della festa della città. Le principali opere d’arte già della Cassa di Risparmio di Prato, oggi proprietà di Banca Popolare di Vicenza in L.C.A. (Liquidazione Coatta Amministrativa), potranno nuovamente essere ammirate dal pubblico presso il Palazzo degli Alberti di Intesa Sanpaolo, con la riapertura speciale degli spazi della “Galleria”.

In attesa, il 7, 8 e 9 settembre 2018, nei giorni della Festa più importante della città, sarà possibile visitare gratuitamente in Galleria una selezione di 11 opere, tra cui i capolavori di Caravaggio, Giovanni Bellini, Filippo Lippi, Puccio di Simone, alcune opere del Cinque-Seicento di area fiorentina e due sculture di Lorenzo Bartolini, artista di Prato attivo nella prima metà dell’Ottocento.

La riapertura degli spazi espositivi della Galleria, che renderà disponibile alla pubblica fruizione una ampia selezione di tale patrimonio artistico, è prevista indicativamente a inizio 2019.

Le visite sono previste a partire dalle 15.30 del 7 settembre, con gruppi di 25 persone ogni mezz’ora.

Il programma:

Venerdì 7 settembre: dalle 15.30 alle 19.00 (ultimo ingresso alle 18.30)
Sabato 8 e domenica 9 settembre: dalle 10.00 alle 13.00 (ultimo ingresso alle 12.30) e dalle 14.30 alle 19.00 (ultimo ingresso alle 18.30)

Tale riapertura è stata resa possibile grazie al dialogo con Banca Popolare di Vicenza in L.C.A. e alla preziosa collaborazione e disponibilità del Comune di Prato e della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Firenze e per le Province di Pistoia e Prato.

Elenco opere in mostra il 7-8-9 settembre 2018

1) Puccio di Simone (notizie dal 1346 al 1360)
Santa Lucia, Santa Caterina santa martire
metà del XIV secolo
Tempera su tavola, cm 30×28

2) Filippo Lippi (Firenze 1406 ca. – Spoleto 1469)
Madonna con il Bambino
1436-1436 ca
Tempera trasportata su tavola, 28,8×22,4 cm

3) Giovanni Bellini (Venezia 1432/1434 – 1516)
Crocifisso con cimitero ebraico
1480-1485 ca
Tempera grassa su tavola, 81×49 cm

4) Michelangelo Merisi detto Caravaggio (Milano? 1571 – Porto Ercole 1610)
Coronazione di spine
1602-1603
Olio su tela, 178×125 cm

5) Tommaso di Stefano Lunetti (Firenze 1486 – 1564)
Adorazione dei pastori
1520 ca
Tempera grassa su tavola, 253×168 cm

6) Santi di Tito (Borgo San Sepolcro 1536 – Firenze 1603)
Ritratto del cardinale Ferdinando de’ Medici
1567-1569
Olio su tavola, 99×76 cm

7) Francesco Curradi (Firenze 1570 – 1661)
Adorazione dei pastori
1590-1591
Olio su tavola, 86×65 cm

8) Francesco Furini (Firenze 1603 – 1646)
Ghismunda
1620-1630 ca
Olio su tela, 70×55 cm

9) Carlo Dolci (Firenze 1616 – 1687)
La Carità
1659
Olio su tela, 93×76 cm

10) Lorenzo Bartolini (Savignano, Prato 1777-Firenze 1850)
Ninfa dello scorpione
post 1845
Marmo, 53×71 cm

11) Lorenzo Bartolini (Savignano, Prato 1777-Firenze 1850)
La Fiducia in Dio
1840 ca
Marmo, 64 cm

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.