Una serata per parlare di erotismo e corpo femminile con la porno star e attivista Valentina Nappi che sarà a Prato il 15 dicembre, ospite del talk organizzato dal collettivo Phase dal titolo “Pornografia, realtà e finzione”, negli spazi di Lottozero in via Arno allo spazio K di via Santa Chiara 38/2.

La serata indaga i mutamenti dell’immagine del corpo femminile e dell’immaginario erotico nell’epoca digitale, che ha profondamente influito nella concezione estetica del propio corpo. “Reale e virtuale si mescolano senza soluzione di continuità come se il corpo fosse estensione del digitale e viceversa” – si legge nella presentazione della serata.

L’incontro inizierà alle 21 con la proiezione del corto “Queen Kong” e del docufilm “ISVN – Io Sono Valentina Nappi” (ingresso 5 euro) entrambi della regista Monica Stambrini. Con lei presenti in sala la stessa Nappi, la critica e editor Elisa Cuter e la ricercatrice e femminista Mariella Popolla.

Con “Queen Kong” è nato nel 2016 il sodalizio tra la regista Monica Stambrini e la porno star e modella Valentina Nappi. Il corto, realizzato all’interno del progetto “Le ragazze del porno” (gruppo di registe italiane che esplorano la sessualità nei film) è stato autoprodotto con il sostegno di vari artisti e con una campagna di crowdfunding; ha ottenuto importanti riconoscimenti tra cui il premio per la Miglior Regia di un Corto Narrativo al Queens World Film Festival di New York.

“ISVN è non è propriamente un porno e nemmeno un documentario – spiega la regista – quanto piuttosto un film di ricerca dove – più ancora che con Queen Kong – cerco di avvicinarmi a Valentina e al linguaggio pornografico. Con questo lavoro cerco di rispondere ad un quesito artistico: Il sesso può essere narrativo? Può farsi racconto?”

Già presentato, tra gli altri festival, all’ultima edizione del Viva Erotica di Helsinki (con Nappi ospite d’onore, e il film è stato salutato come “la sua performance più senza paura, un incontro crudo, onesto e intimo con una donna che esprime il suo potere erotico, emotivo ed intellettuale”.


Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.