Colpirne uno per educarne cento? E‘ di stamattina la notizia della revoca della licenza da parte del sindaco per il Leon Lounge Bar di via Firenzuola per aver somministrato alcol a minorenni. Un’iniziativa inedita e, a memoria, mai messa in atto da un’amministrazione comunale almeno negli ultimi anni che potrebbe dettare una nuova linea per quanto riguarda la movida trai locali di Prato. 

La revoca arriva a seguito del clamore suscitato dal servizio di Striscia la Notizia nel quale si raccontava quanto fosse diffuso tra alcuni locali della città la somministrazione di alcolici a minorenni.

Se, come si legge dalla nota del comune, uno dei locali protagonisti del servizio era il Leon, mancano all’appello sicuramente altri due esercizi ripresi dalle telecamere della trasmissione Mediaset. Verranno revocate le licenze pure a loro? Ci dobbiamo aspettare blitz interforze nelle prossime giornate a discapito di altri eventuali locali che fanno i “furbetti”?

A sostegno della revoca del Leon c’è stato anche l’intervento della Polizia di Stato che ha identificato ragazzi, visibilmente minorenni, ai quali erano stati somministrati alcolici all’interno del locale. In seguito all’intervento della polizia lo stesso questore ha richiesto a prefetto e sindaco di adottare provvedimenti in relazione alla licenza rilasciata al titolare del Leon. Con il provvedimento notificato quindi il sindaco ha disposto la revoca della licenza e per effetto ha ordinato la chiusura dell’esercizio con decorrenza immediata. Qualora il proprietario del locale non ottemperasse alla chiusura del bar la procedura prevede una diffida e, in caso di reiterazione, l’apposizione dei sigilli.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.