Madri che trovano il coraggio, a seguito della perdita di un figlio, di denunciare le atrocità nella loro terra. Il coordinamento Libera di Prato ha organizzato per lunedì 11 febbraio alle ore 21 nella Chiesa di San Bartolomeo in piazza Mercatale un incontro con le “madri coraggio” della terra dei fuochi in Campania.

Saranno presenti Anna Magri e Marzia Caccioppoli, due mamme che vivono in Campania e hanno perso i loro figli per colpa di patologie tumorali sviluppate in quella zona del nostro Paese.

Magri e Caccioppoli fanno parte dell’associazione “Noi genitori di tutti” e impiegano la loro vita dal giorno della tragedia che le ha travolte, nella divulgazione di quello che succede nelle terre campane da parte della criminalità organizzata e nel supporto delle tante famiglie che hanno bambini malati, perché nella Terra dei Fuochi si continua a morire. 

Un’iniziativa di comprensione e vicinanza alle tematiche ambientali che affliggono le terre fra Caserta e Napoli e delle cui responsabilità è responsabile l’intero Paese. 

“Anna Magri e Marzia Caccioppoli – raccontano gli organizzatori – tornano a Prato per aggiornarci, per raccontarci il dramma della Terra dei Fuochi, di quella vera e propria necropoli del nostro tempo, colma di anime innocenti come ci ha raccontato padre Maurizio Patriciello parroco di Caivano, custode e pastore di quei luoghi che non sono rassegnati ad aspettare l’Apocalisse”.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.