A Vernio torna la Festa della Polenta, una delle rievocazioni storiche più antiche della Toscana, giunta alla 443esima edizione.

La festa si terrà nella giornata di domenica 10 marzo ma verrà anticipata oggi, sabato 9, dalla presentazione del volume di Paolo Lucarini che racconta l’epopea dei Bardi, dallo sviluppo al declino del Banco Bardi fino alle vicende dell’Opera Pia di San Niccolò di Bari in Vernio, fondata in virtù di un lascito del Conte Ridolfo de’ Bardi. L’appuntamento è per le 17,30 nella sala del Casone dei Bardi.

Il programma della festa della polenta

La partenza del Corteggio Storico dalla piazza di San Quirico sarà alle 9,30. Dopo la lettura della “storica pergamena” e i saluti del sindaco Giovanni Morganti e del presidente della Società della Miseria, Piero Sarti, si procede con la distribuzione di polenta dolce, aringhe e baccalà secondo la tradizione. Nel pomeriggio esibizioni dei gruppi storici ospiti, stand gastronomici tipici con preparazioni a base di farina di castagne.

Partecipano alla rievocazione 500 figuranti con una decina di gruppi storici, Oltre al Gruppo della Società della Miseria di San Quirico di Vernio e al gruppo storico dei Conti Bardi, ci saranno il gruppo dei Valletti del Comune di Prato, il Gruppo storico della Giostra del Saracino di Arezzo, il Gioco del Ponte di Pisa, il Calcio Storico fiorentino, la Giostra della Stella di Bagno a Ripoli, il Palio di Tiro con l’arco di Pescia e il Palio degli Arcieri di Montopoli, il Gruppo storico Cerreto Guidi, il Gruppo Storico di Montemurlo, la società filarmonica Giuseppe Verdi di Luicciana, i rappresentanti dei Polentari d’Italia e della Federazione Italia Giochi storici. Lo spettacolo di chiusura con danza e giochi di fuoco sarà a cura dell’associazione sportiva Lumen Invoco.

Per tutta la giornata funzioneranno stand gastronomici con preparazioni a base di farina di castagne e rievocazioni di antichi mestieri. Oltre alla polenta dolce vengono serviti necci, castagnaccio e frittelle dolci. Per tutto il paese ci saranno con l’occasione mercatini, bancarelle con prodotti tipici, d’artigianato locale e banchi degli antichi mestieri.

Info: 0574 931065-66-67

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.