effetto leonardo

Sull’onda delle celebrazioni per il cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci arriva fino al 30 giugno a Palazzo Pretorio “Effetto Leonardo”, mostra delle opere della collezione Palli, realizzata dal Museo di Palazzo Pretorio in collaborazione con il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, al quale il collezionista pratese nel 2006 ha donato 200 opere della sua raccolta d’arte contemporanea.

“Effetto Leonardo” – curata dal responsabile di collezioni e archivi del Centro Pecci, Stefano Pezzato, col coordinamento della conservatrice del Museo civico, Rita Iacopino, e allestimento dell’architetto Francesco Procopio – presenta oltre 80 opere di 50 artisti italiani e internazionali articolate in un percorso tematico d’ispirazione leonardesca, quale omaggio al genio vinciano e in “continuità” sia con la grande tradizione storico-artistica della Toscana sia con la vocazione all’arte contemporanea della città di Prato, dove sono sorte e hanno sede varie raccolte contemporanee d’eccellenza.

Inaugurazione giovedì 4 aprile alle 18,30.

Aperto tutti i giorni (eccetto il martedì non festivo) con orario continuato dalle 10.30 alle 18.30. La biglietteria chiude alle 18. La mostra è visitabile inclusa nel biglietto di ingresso al museo. Intero 8 euro, ridotto 6 euro.

Le opere in mostra

Ingresso museo (Premesse, piano terra)

Ben Vautier, L’arte è un discorso sull’arte, 1992
Acrilici su tela, 170×190 cm.

Daniel Spoerri, Der hampelmann im zufall’s glück baum, 1998
Assemblaggio di oggetti su tela emulsionata, 143×99 cm.

Sala 1 (Inizio mostra, piano terra)

MONNA LISA

Man Ray, Le père de la Joconde, 1967
Riproduzione fotografica e intervento litografico su carta, 27×17,5 cm.

Orlan, Joconde-Orlan, 1994
Fotografia a colori, 47,5×58 cm.

Orlan, Orlan-Joconde, 1994
Fotografia a colori, 47,5×58 cm.

Luciano Ori, A pranzo da Leonardo, 1997
Ketty La Rocca, Firenze, 1973
Fotografia e disegni su carta, 89×38 cm.

Serge III, Ad majorem gloriam Leonardi, 1998
Tecnica mista e collage su faesite 40×30 cm.

Claudio Francia, Araba Fenice, 1998
Tecnica mista e collage su tavola 45×57 cm.

Anna Banana, Dear Leonardo – Letter n.10, 1999
Collage su cartone, 56×71,5 cm.

PAROLE

Lawrence Ferlinghetti, Penso sempre a Leonardo, 1998
Collage su cartone, 25×17 cm.

Lawrence Ferlinghetti, Leonardo è stato qui?, 1998
Collage su cartone, 25×17 cm.

Lawrence Ferlinghetti, Leonardo non c’è????, 1998
Collage su cartone, 25×17 cm.

John Giorno, Sembrare scemo e pensare veloce, 1998
Elaborazione al computer, 61×50 cm.

John Giorno, Abbiamo dato una festa per gli Dei e tutti gli Dei sono venuti, 1998
Elaborazione al computer, 61×50 cm.

John Giorno, Voglio essere sporco e anonimo, 1998
Elaborazione al computer, 61×50 cm.

John Furnival, Arte, importé d’Italie, who knows what surrounds you, 1998
Collage su tavola, 73,5×33 cm.

Karel Trinkewitz, Ehrung für Sigmind Freud, 1990
Collage su tavolo di cartone, 80x220x60 cm.

Karel Trinkewitz, La torre di Vasari, 1997
Collage su lattine di birra assemblate, 81x46x5,5 cm.

SCRITTURA RIFLESSA

Ketty La Rocca, Due punti, 1967
Fotografia, 11,7×17,6 cm.

Jean Dupuy, Nonvisual Light Reception, 1968
Collage su cartoncino 42×29,7 cm.

Jean Dupuy, Le taon vole, 1993
Tecnica mista e collage su cartoncino, 42×29,7 cm.

Allan Kaprow, Leonardo Project, 1999
Installazione, 11 elementi a parete con lampadine e specchietti

ULTIMA CENA

Roberto Malquori, Piatto Milano, 1997
Decollage e collage su carta, 70×50 cm.

Rodolfo Vitone, Vergine delle rocce, 1997
Collage su tavola, 30×25 cm.

Jiří Kolář, Qu’avez-vous apporté de Cracovie, Monsieur?, 1990
Collage su tavola, 30×50 cm.

Karel Trinkewitz, Jesus Christ Superstore. Dinner for Twelve, 1997
Assemblaggio su tavolo da pranzo, 112x191x91 cm.

Fabrizio Garghetti, Warhol davanti al “Cenacolo” di Leonardo, 1987
Fotografia a colori, 190×132 cm.

Giovanni Fontana, Sani e belli, 1997
Tecnica mista e collage su tavola, 69,5×50 cm.

Sala 2 (Proseguimento mostra, Piano Terra)

NATURA

Giuseppe Chiari, Acqua, 1972
Giuseppe Chiari, Il silenzio dell’acqua, 1990
Fotografie e inchiostro su carta, 106×80 cm.

Herman De Vries, Circular Happenings. Phisic and metaphysics are one, 1998
3 fotografie, cad. 40×50 cm.

Geoffrey Hendricks, Eclipse, 1998
Tecnica mista e collage su cartoncino, 50,5×50,5 cm.

Geoffrey Hendricks, Clouds, 1998
Tecnica mista e collage su cartoncino, 50,5×50,5 cm.

Philip Corner, Piece of Reality: Montserrat, 1993
Fotografia a colori, 19×29 cm.

Giuseppe Desiato, Per Leonardo, 1998
2 collages su fotografia, su tavola, cad. 60×50 cm.

ANATOMIA E FISIOGNOMICA

John Furnival, Visto la futura, a glass darkly, funziona!, 1998
Collage su tavola, 36×53 cm.

Giuseppe Desiato, Per Leonardo, 1998
2 collages su fotografia, su tavola, cad. 60×50 cm.

Arrigo Lora-Totino, Recto e inverso, 1997
Collage su cartoncino, 35,5×50 cm.

Arrigo Lora-Totino, In quel loco d’Anghiari, 1997
Collage su cartoncino, 71×71 cm.

Daniel Spoerri, Chapitre chirurgie. Encyclopédie Diderot et D’Alambert, 1993
Assemblaggio di oggetti su tavola, 72x92x14 cm.

Ay-O, A Portrait of Georges Maciunas, 2007
Maschera in cartone, 25×18,5 cm.

George Maciunas, Grotesque Face Mask, 1972
Cartoncino modificato, 20×16 cm.

DISEGNO E PITTURA

Daniel Spoerri, Esquise de Leonardo. “La chimére au masque de lion”, 1998
Assemblaggio di oggetti su tela emulsionata, 137×79 cm.

Jean Dupuy, Senza titolo, 1993
Collage su cartoncino, 29,5×42 cm.

Klaus Groh, Odysseus, 1997
Collage su cartoncino, 72×101 cm.

Lamberto Pignotti, La poesia è una pittura cieca, 1997
Smalti su stampa, 37,5×28 cm.

Lucia Marcucci, Una grande poesia, 1997
Acrilici e collage su tela, 67×67 cm.

Eugenio Miccini, Humanis rebus, 1995
Lettere di metallo su poster, su tavola, 62,5×140 cm.

STRUMENTI E MACCHINE

Michelangelo Pistoletto, La radio è capovolta. La voce è dritta, 1980
Radio e specchiera capovolti, installazione ambiente

Jean Dupuy, Palilaliste, s.d.
Scrittura e collage su cartoncino, 29,5×42 cm.

Serge III, Ad majorem gloriam Leonardi, 1998
Tecnica mista e collage, 40×30 cm.

Ben Patterson, Thank you, Leonardo, 1998
2 collages, scrittura e acquerello su carta litografica, cad. 70×50 cm.

Stelarc, Ping Body, 1996
Fotografia, 77,5×105 cm.

Stelarc, Muscle Stimulation System, 1995
Fotografia, 77,5×105 cm.
Assemblaggio e scrittura su tavola, 75×55 cm.

Ben Vautier, Dans la tête, 1998
Assemblaggio e scrittura su tavola, 75×55 cm.

George Maciunas, Burglary Fluxkit, 1971
Chiavi in scatola di plastica, 10×12 cm.

George Maciunas, Diagram of Historical Development of Fluxus, 1978
Stampa su tela, 202×89 cm.

VOLO

Mirella Bentivoglio & Yoko Ono, Elogio dell’artificiale cielo di Yoko, 1994
Oggetti con ementi originali di Y.O., 26×41 cm.

Yoko Ono, Fly, 1996
Scatola, 20×20 cm.

Allan Kaprow, Air Fresh, 1989
Scrittura su ventilatore, 27x27x27 cm.

Al Hansen, Lufthansa, 1974
Cartoline illustrate su carta, 31,5×44 cm.

Sala 3 – (Finale Mostra, Primo Piano)

ALTRE SCELTE DEL COLLEZIONISTA: PAROLE / NATURA / MACCHINE

Alighiero Boetti, Emme Elle Elle E…, 1970
Pochoir su carta, 100×70 cm.

Luigi Tola, Alfabeto infinito, 1993
Tecnica mista e collage su masonite e legno, 112,5×160,5 cm.

Arrigo Lora-Totino, La biblioteca di Babele, 1973
Collage su tavola, 70,5×101 cm.

Jiří Kolář, Hommage à ceux qui lavent toute la saleté du monde, 1969

Gianni Ruffi, Notte in bianco, 1972
Legno sagomato su legno, 124×207,5×6 cm.

Umberto Buscioni, Al di la del cielo, 1968
Olio e smalto su tela, dittico 170×260 cm

Massimo Barzagli, Birdwatching, 1996
Tre tele a olio, cad. 235×285 cm.

Pietro Grossi, Attimi di computer art, 1992
Computer art, cad. 30×45 cm.

Larry Miller, DNA – Series, 1999
Tecnica mista, installazione ambiente

Mario Schifano, Macchina cinematografica, s.d. (fine anni ’70)
Macchina cinematografica dipinta

Wolf Vostell, Revoluzione de la televisione, 1989
Assemblaggio su tavola, 100,5×138,5×37,5 cm.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.