Hugo Ticciati - foto Kaupo Kikkas

La Camerata Strumentale Città di Prato compie 25 anni e festeggia con una stagione che è un invito a recarsi a teatro per “conoscere” e non solo per “riconoscere”. Un invito alla scoperta insomma, ad aprirsi al futuro senza per questo rinunciare alla memoria di quello che è stato.

Giovedì 17 novembre (ore 21) il concerto inaugurale con musiche di Pärt, Vasks e Brahms affidato al talento del maestro Hugo Ticciati, “che fece il debutto a Prato a ottobre dello scorso anno ricevendo un caloroso riconoscimento da parte del pubblico”. Ticciati avvia un progetto pluriennale consacrato all’integrale delle Sinfonie di Brahms che saranno poste in dialogo per l’occasione con pagine di musica contemporanea accomunate da un medesimo respiro spirituale.

“Dalla Silouan’s Song di Arvo Pärt, che traduce nell’ascesi dei suoni la preghiera di un mistico russo, si passa al Secondo Concerto per violino «In Evening Light» di Peteris Vasks – si legge nella nota – qui presentato in prima esecuzione italiana. Il lavoro è stato commissionato da Hugo Ticciati e medita attraverso la metafora della «luce della sera» sul crepuscolo di un’umanità avversa al proprio ambiente che vede sempre più allontanarsi il raggio della speranza”.

«La maggior parte delle persone oggi – usando le parole dello stesso Vasks – non possiede più credenze, amore e ideali. La dimensione spirituale è andata perduta. La mia intenzione è quella di nutrire l’anima e questo è ciò che predico nelle mie opere». Il lavoro è l’ideale continuazione della riflessione avviata da Vasks con il Primo Concerto per violino «Distant Light», con cui Hugo Ticciati dimostrò al pubblico pratese che la musica del XXI secolo può ancora toccare gli animi. 

“Tra le fila della Camerata strumentale si uniranno sette degli allievi dell’Accademia O/Modernt provenienti da tutta Europa per un’esperienza di formazione orchestrale professionale insieme all’orchestra pratese – continua la nota – L’ Accademia è un centro educativo in cui giovani artisti musicisti sono guidati non solo da professionisti di fama mondiale nei rispettivi strumenti, ma anche dai principali pensatori del nostro tempo – storici, filosofi, ecologisti, teologi, monaci, poeti e altro ancora – ricordando il percorso formativo delle antiche accademie greche”. 

Biglietti
Platea intero 25€ / ridotto* 20€
Galleria intero 15€ / ridotto* 10€
Under 30   10€
Under 18    5€

Articolo PrecedenteFoto dei Verdena a Firenze
Prossimo ArticoloTre incontri per studenti e insegnanti sulla cultura della parità