Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Un convegno sul futuro del centro storico

Febbraio 13 @ 14:00

“Le città come laboratorio del cambiamento” è il titolo del convegno organizzato dalla Confcommercio alla Camera di Commercio martedì 13 febbraio a partire dalle 14.

“L’evento si legge nella presentazione – è organizzato nell’ambito delle linee d’azione previste dal nostro Piano Strategico di Competitività per i territori di Pistoia e Prato e vedrà l’intervento di Paolo Testa, responsabile Settore Urbanistica e Rigenerazione Urbana di Confcommercio, che presenterà il progetto “Cities”. A seguire, l’intervento del professor Fernardo G. Alberti, che illustrerà i risultati emersi dal workshop “Centri Storici: costruire insieme le città che vogliamo” con gli stakeholder del territorio. Al termine degli interventi una tavola rotonda Gianluca Spampani, presidente della Confcommercio Prato e Pistoia, i sindaci Matteo Buffoni (Prato) e Alessandro Tomasi (Pistoia), Aldo Cursano, presidente Confcommercio Toscana e l’assessore regionale al turismo e alle attività produttive Leonardo Marras. Coordina il caporedattore del Corriere Fiorentino Carlo Nicotra.

Il dibattito sul centro storico è tornato ad accendersi dopo i recenti fatti di cronaca nera. Il convegno sarà quindi uno dei primi appuntamenti pubblici dove si tornerà a parlare di sicurezza e riqualificazione. E conviene prestare attenzione, perché le esigenze e le indicazioni della Confcommercio sono sempre state tenute in gran conto dal Comune.

“Il centro storico di Prato vive una situazione non diversa da quella che stiamo constatando in tutto il paese – ha commentato Tiziano Tempestini, direttore della Confcommercio Prato e Pistoia – la rete commerciale è messa a dura prova dall’assenza di spinte attrattive che si concretizzino in flussi di persone importanti e costanti. Oggi – prosegue l’analisi del direttore – il flusso che dovrebbe sostenere il tessuto commerciale nel centro storico non pare all’altezza delle aspettative. Pur senza superflui allarmismi, occorre una strategia che crei la condizione per invertire in fretta questa rotta. Che si costruisce – osserva Tempestini – con visione e competenze. Nel 2024 avremo bisogno di fare rete, tra decisori pubblici e privati, ancora di più rispetto a quanto è avvenuto in passato. La partita degli eventi è cruciale: servono palinsesti di spessore per attrarre un pubblico che ci qualifichi come meta fortemente desiderabile nel panorama internazionale. È una delle vie da percorrere per incrementare il turismo leisure, portandolo sugli stessi livelli del segmento business. Una crescita in termini di reputazione non banale, ma necessaria. Ci sembra evidente che le principali funzioni della vita pubblica debbano tornare nei luoghi fulcro della città, per creare quella socialità, quelle economie e anche quel grado di sicurezza di cui oggi siamo carenti. Una dinamica che deve essere costruita intervenendo anche sui livelli della viabilità e dei parcheggi, affinché recarsi in centro non assomigli ad una via crucis, ma ad un’agile tappa nel percorso casa – lavoro”.

Confcommercio Prato Pistoia

Visualizza il sito dell'Organizzatore

Auditorium Camera di Commercio

via del Romito 71
PRATO, 59100 Italia
Visualizza il sito del Luogo