Quasi dieci giorni di attività per l’ideario dell’agenda digitale inaugurato dalla Provincia di Prato, e già fioccano le idee. Alcune molto interessanti, altre un po’ meno.

Per il momento gli iscritti sono pochi ma accaniti, solo 52 utenti che si traducono in 23 idee inserite nel portale che a loro volta hanno fruttato 172 voti e 37 commenti.

Partecipare alle discussioni, votare e anche inserire le proprie idee è molto semplice. Basta avere un profilo Facebook per esempio, e una volta arrivati sul portale si potrà essere registrati con un solo click. L’iscrizione consente poi non solo di tenere conto delle idee e dei commenti che abbiamo inserito ma anche di rimanere aggiornati sui nuovi contenuti lasciati da altri utenti sul portale. Queste sono le idee più votate.

Ottimizzazione del traffico (Onda Verde) e Apertura di Coder Dojo. Entrambi hanno ottenuto finora 10 voti positici e sono stati proposti da un utente di nome Daniele Badiani.  La prima proposta servirebbe, secondo Badiani, a implementare un meccanismo di controllo del traffico per suggerire in tempo reale agli automobilisti la velocità ideale per evitare ingorghi e semafori rossi migliorando la viabilità ed il livello di inquinamento. Proprio come sta succedendo a Firenze. Qualcuno però ha obiettato che a Prato di semafori, ormai, ce ne sono davvero pochi. La secondo proposta riguarda invece Coder Dojo, un’iniziativa globale per introdurre giovani e meno giovani all’informatica in generale con un focus speciale sulla programmazione.

Car Sharing. Attivare, si legge nell’introduzione, e promuovere un servizio di Car Sharing con incentivi per chi rottama una vecchia auto senza comprarne una nuova. Il car sharing permette di noleggiare un auto anche su base oraria con tariffe in cui è compreso benzina e manutenzione comprando il servizio di mobilità anzichè il mezzo di trasporto. 12 voti.

Pagamento ticket parcheggio e bus tramite smartphone. Proposto Emanuele Scali, propone di applicare un sistema di pagamento della sosta e del biglietto del bus con il telefono cellulare. In questo modo si elimina ogni perdita di tempo per ricercare monetine per pagare i parcheggi, evitando di dover stabilire prima la durata della sosta, eliminando così i tempi pagati e non utilizzati. Ancora, il punto di riferimento è Firenze, soprattutto la tramvia, e Salerno. 14 voti positivi.

Wifi libero nelle aree protette. Una delle prime idee inserite nell’ideario della Provincia è stato anche proposto dall’utente Aree protette Provincia di Prato. 16 voti positivi.

Una banca di persone per dare credito. Se sia smart o meno, lo deciderà la politica, quello che è certo è che l’idea più votata finora è proprio quella proposta dai promotori della Banca di Prato. Una banca di persone, per tornare a dare credito a famiglie e imprese che hanno a cuore i destini del nostro territorio. Lontano dalla politica e dalle speculazioni finanziarie. 18 voti positivi all’attivo.

SEGNALAZIONI. Due su tutte. L’iscrizione online alla scuola materna e la proposta sulle cooperative di comunità. Che in breve vengono proposte così: in una fase in cui l’intervento del pubblico si contrae (chiusura di uffici postali, presidi socio-sanitari, sportelli per i servizi alla persona come Inps e Inail) si potrebbe pensare alla creazione di cooperative di comunità, specialmente nelle aree definite – a torto – periferiche e marginali (alcune zone della Vallata o della Piana). Ossia raggruppamenti di persone, specialmente anziane o impegnate tutto il giorno per lavoro, che possano in maniera collettiva definire i bisogni del territorio e individuare soluzioni e attivarle. Ad esempio come valorizzare il patrimonio immobiliare di un’area, oppure come trovare badanti e/o collaboratrici domestiche, spedire pacchi anche se non si ha il tempo o si è impossibilitati nel raggiungere l’ufficio postale più vicino, la realizzazione di un asilo etc.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.