Per Prato Estate 2014 la Camerata strumentale stupisce ancora una volta presentando Made in Italy , un pot-pourri dedicato alla canzone italiana dagli anni ’10 agli anni ’50 , ideato dal Maestro di fama internazionale Antonio Ballista, qui sul podio dell’ensemble pratese. Mercoledì 16 luglio alle 21.30, nella corte delle sculture della Lazzerini (ingresso libero), gli eclettici musicisti della Camerata, da veri saltimbanchi dei generi musicali, si caleranno questa volta nelle sognanti e giocose atmosfere swing e da café chantant dell’epoca e accompagneranno il pianoforte concertante di Alessandro Lucchetti – sue anche le elaborazioni e strumentazioni dei brani – in questo viaggio in un tempo mai dimenticato.

Le sette suite proposte comprendono brani celebri di D’Anzi, Mascheroni, Bixio e tanti altri ricordi di allora: Non ti fidar (di un bacio a mezzanotte), Un’ora sola ti vorrei, Maramao perché sei morto, Ba-ba-baciami… Una selezione di brani ricca di contaminazioni, con molteplici influenze (dallo swing americano al bel canto) accanto alle preziose fonti di ispirazione popolare: in una parola, un vero e proprio crossover ante litteram.

La canzone assorbe gli umori di una società, se ne nutre; nello stesso tempo ne è linfa. La cultura, il gusto, il costume, le abitudini, perfino i tic di un’epoca: un continuo rimando tra canzone e vita, talora allusivo e sfuggente, spesso palese. Sempre, in fondo, veritiero. Di tutto questo, anzitutto, vuole essere testimonianza l’idea di Antonio Ballista, condivisa e realizzata da Alessandro Lucchetti che, con i professori della nostra Orchestra, daranno vita ad un racconto possibile dell’Italia dalla belle époque al secondo dopoguerra.

Un commento

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.