Il sindaco di Prato Matteo Biffoni e il Direttore Generale di Banca Popolare di Vicenza Samuele Sorato hanno siglato un importante accordo di collaborazione finalizzato al miglioramento della qualità della vita nella città di Prato.

L’intesa ha l’obiettivo di sostenere i lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche su immobili destinati ad abitazione o ad attività produttiva e commerciale ubicati nel comune di Prato.

Grazie all’accordo, Banca Popolare di Vicenza mette a disposizione un plafond finanziamenti di 10 milioni di euro a condizioni agevolate e senza spese di istruttoria, al quale possono accedere i cittadini pratesi intenzionati ad eseguire lavori di adeguamento delle abitazioni e delle aziende, in base alle esigenze delle persone con disabilità, e ad installare nei locali apparecchiature, strumenti ed arredamenti adatti alle loro particolari esigenze.

Il Comune di Prato, in accordo anche con le associazioni economiche e dei consumatori, mette disposizione, presso i suoi uffici, tutte le informazioni tecniche necessarie ad agevolare gli interventi strutturali. Tutte le filiali di Banca Popolare di Vicenza sono a disposizione per fornire informazioni sui finanziamenti.

“Rendere Prato una città aperta, realmente accessibile a tutti è un impegno importante di questa Amministrazione – dichiara il sindaco Matteo Biffoni -. Abbiamo iniziato a lavorare per introdurre i giochi per bambini diversamente abili nei parchi pubblici, continuiamo sostenendo ogni iniziativa che porti all’abbattimento delle barriere architettoniche. Da parte della Banca Popolare di Vicenza abbiamo trovato subito una collaborazione in questo progetto e mi auguro che questo comune impegno possa incentivare fattivamente privati, aziende e commercianti a rendere i propri locali di facile accesso per tutti. Prato deve essere una città aperta, europea, moderna a cominciare proprio da questo”.

“ Banca Popolare di Vicenza conferma, con questa importante intesa, la sua attenzione per il territorio di Prato – dichiara Samuele Sorato, Direttore Generale di Banca Popolare di Vicenza -. Siamo una banca cooperativa, sensibile al benessere della collettività e, pertanto, siamo ben lieti di collaborare con il Comune di Prato, per l’abbattimento delle barriere architettoniche, contribuendo a rendere la città più vivibile e accessibile, migliorando la qualità della vita di molte persone. Nonostante il periodo di crisi, nei primi 6 mesi del 2014, la nostra Banca ha erogato, nella provincia di Prato, circa 670 nuovi finanziamenti per un ammontare di quasi 40 milioni di euro, destinati per il 78% a famiglie e piccole e medie imprese, continuando a sostenere concretamente questo territorio, di grande importanza per il nostro Istituto”.

3 Commenti

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.