E’ il primo evento annunciato della nuova programmazione dell’Ex chiesino di San Giovanni di Fonderia Cultart (il programma completo sarà presentato settimana prossima, ndr). La mostra fotografica di Ridi Simone, fotografo pratese, dal titolo “Nodi/Junction” che sarà inaugurata venerdì 17 ottobre alle ore 19.

La presentazione della mostra di Ridi. “Non parlo di me, chi mi conosce lo sa, è un dato di fatto. Questa mostra invece, parla di me. O meglio, è formata da un insieme di argomenti che mi sono cari, attui a dare una forma visiva di quello che mi anima”. Una mostra organizzata con un sistema “ipermediale”, un linguaggio che passa attraverso documenti di testo e documenti di grafica, immagini o sonori per creare, appunto, dei “nodi” tra i vari componenti della mostra.

La prima parte: Anima. “Filamenti attorcigliati o sciolti, che corrono per tutta la lunghezza della corda e che ne costituiscono la parte interna. Abituati ad affogare quotidianamente in una società liquida (come la definisce Bauman) “una società dove le situazioni in cui agiscono gli uomini si modificano prima che i loro modi di agire riescano a consolidarsi in abitudini e procedure”, cerchiamo di distendere la matassa, e per farlo dobbiamo imparare a sciogliere i nostri nodi. Il risultato raggiunto (qualunque esso sia) si poteva ottenere anche in altri modi?”.

La seconda parte: Ipertesto. “Documenti con struttura non lineare, all’interno dei quali sono presenti riferimenti ad altri documenti o altre parti dello stesso documento. Alcune aree o parole sensibili permettono di raggiungere altri documenti correlati”.

L’iniziativa è un evento di Giovanisi Factory Prato1 a cura di Fonderia Cultart in collaborazione con Assemblea Libertà È Partecipazione. Info: 0574 603376, orari d’apertura: lun-ven 9.30-13.00 | 14.30-18.30

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.