Finito il tempo delle parole, inizia quello dei fatti. Così si può riassumere la svolta di LeftLab annunciata ieri mattina in via Filippino. L’associazione di promozione sociale che lo scorso ottobre lanciò “Aut!“, un nuovo spazio culturale in centro storico, non ha tralasciato di portare avanti anche tematiche dai connotati più politici e votate alla condivisione, alla solidarietà e all’integrazione.

“Dopo quattro mesi passati a stimolare il dibattito pubblico su temi che riteniamo fondamentali, adesso cominciamo a fare cose concrete – ha spiegato Diego Blasi, tra i fondatori di LeftLab – vogliamo far vedere che essere di sinistra non è più solo un mero dato biografico ma soprattutto vuol dire fare cose di sinistra. Siamo cioè quello che facciamo e LeftLab ha intenzione di intercettare e aggregare persone, fornirgli dei servizi che li possano aiutare nella vita di tutti i giorni”.

Dopo i primi mesi di rodaggio, ecco quindi la presentazione ufficiale dei servizi di LeftLab, di cui il più nuovo è quello legato alla solidarietà alimentare, che vedrà la partecipazione anche degli ex dipendenti dell’Eurotintoria.

Solidarietà Alimentare

Il servizio punta a garantire almeno una volta a settimana la redistribuzione di generi alimentari (pasta, riso, tonno, legumi etc) a coloro che ne hanno bisogno. L’idea, spiegano a LeftLab, “è quella di inserire nel progetto i destinatari della solidarietà alimentare per evitare il puro assistenzialismo, sostenendo i fruitori dei beni ad attivarsi per essere a loro volta utili al progetto collettivo“. Per farlo LeftLab si metterà in contatto e collaborerà con quelle realtà (come la Caritas ndr) che da tempo forniscono questo genere di servizi con l’obiettivo di “colmare le lacune che le caratterizzano“.

Caf

Servizi fiscali in collaborazione con lo studio di Giuseppe Giorgetti (uno dei sostenitori di LeftLab ndr).  Dalla compilazione del 730, modelli RED (Richiesta dichiarazione redditi) per pensionati all’ISEE. Tutti i servizi sono gratuiti tranne al compilazione del 730.  Servizio su appuntamento. Ogni lunedì dalle 9,30 alle 12,30 e ogni giovedì dalle 14,30 alle 18,30. Info: 345/2161374 – 0574/1824829

Interstudio

L’obiettivo è quello di diventare un punto di riferimento per tutti gli studenti delle scuole pratesi. Ripetizioni gratuite, wi-fi, aiuto nell’orientamento in entrata e in uscita dalle scuole superiori. Ogni giovedì e venerdì pomeriggio dalle 15 alle 19. Info: 339/4388611

Avvoc-aut

Uno sportello legale per rispondere ai problemi comuni e alle emergenze sociali. Dalle questioni legate all’immigrazione alla discriminazione, passando per la tutela della donna, problematiche relative a minori, separazioni, divorzio, sfratti.  Consulenze a titolo gratuito e senza assunzione d’incarico che verranno espletate in osservanza delle norme deontologiche e della legge professionale. Per il momento, su appuntamento. Info: 345/6334267 oppure 0574/1824829.

InfoDiritti

I volontari dell’Associazione Libera Uscita e di LeftLab sono a disposizione per dare informazioni sull’iscrizione ai registri comunali dei testamenti biologici, su tematiche legate al fine vita e sui diritti delle persone disabili. Ogni martedì dalle 17 alle 19. Info: 0574/1824829

Leftu

L’università popolare di LeftLab è coordinata da Fabio Bracci, Luca Bravi, Riccardo Cammelli e Andrea Valzania. A loro si devono le occasioni di riflessione, di formazione e gli altri incontri informali organizzati per mettere in contatto tra loro le persone.

Service

LeftLab sta anche predisponendo un servizio di service tecnico dedicato a quelle band e a quegli artisti che non trovano spazi dove esibirsi a Prato.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.