Un appuntamento interessante, stasera alle 21 all’ex Chiesa di San Giovanni, per parlare di musica e di matematica insieme ad Alberto Batisti, direttore artistico della Camerata Strumentale Città di Prato. Organizzato da “Caffè-Scienza“, l’incontro si chiama “Il suono dei numeri” e tenterà di ripercorrere “le due anime della creazione musicale, da sempre in fertile dialettica e in felice combinazione”.

“In genere si pensa che la musica possa essere allegra o triste, commovente o eccitante, severa o leggera, ossia portatrice di qualche genere di sentimenti – si legge nella presentazione – questa però è una concezione relativamente recente dell’arte musicale. Un tempo alla musica veniva affidato un pensiero astratto, assai vicino al mondo della matematica e delle scienze esatte: accadeva così nell’antichità e soprattutto nel Medioevo fino al cuore del Rinascimento, ed anche successivamente, come accade per esempio in Johann Sebastian Bach. La dimensione numerica e razionale torna di nuovo con evidenza nelle esperienze contemporanee della musica d’arte. Ma al di là della dimensione storica – si legge ancora – chiunque abbia anche poche nozioni di composizione musicale sa che nell’arte dei suoni i numeri ed i principi matematici abitano sovrani e regolano con estrema precisione il procedimento compositivo”.

Prima dell’incontro, dalle 19.00, sarà possibile partecipare all’apericena proposto da Atipico, lo shop della Strada dei Vini di Carmignano, presso l’Ex Chiesa, al costo di 15 € per persona. Prenotazione obbligatoria alla mail [email protected]