All’interno della rassegna “Overbooking” per celebrare la giornata mondiale del libro, ieri sera allo spazio Zappa è andata in scena la performance “Book Wide Shut”, a cura di Riccardo Goretti, Pasquale Scalzi e gli allievi del corso di teatro “al limite della cazzata” che si svolge nello spazio pratese.

Alla performance ispirata all’ultimo lavoro di Stanley Kubrick ha preso parte anche il cantautore Andrea Franchi che ha tenuto un concerto nella lavanderia automatica a fianco di Zappa in via Carradori.

La rassegna Overbooking di ZTT prosegue anche oggi. Ecco gli appuntamenti al Teatro Magnolfi:

Ore 21,30 – The Loom-Movement Factory e Progetto AliREmote
Danzando la parola – Spazio liberamente ispirato a Le Città invisibili di Italo Calvino
Ideato da Sara Nesti e Elisa Romagnani; Danzano: Sara Nesti, Virginia Gradi, Elisa Romagnani; soundscore: Edwin Lucchesi. In collaborazione con gli studenti del liceo scientifico statale Carlo Livi di Prato. Coordinamento: Camilla Vuolato.

“Il progetto coreografico – spiegano gli ideatori – si sviluppa attorno all’idea di un racconto non lineare, ispirato al testo di Calvino Le città invisibili. La lettura del testo, frammentata e ricomposta dal musicista Edwin Lucchesi, crea uno spazio sonoro denso di suggestioni, che raccontano atmosfere, colori e ambienti su cui il movimento delle tre danzatrici si insinua, e si appoggia. Ne nasce una resa coreografica estemporanea, che talvolta scaturisce dal ritmo della parola, talvolta dal significato vero e proprio del testo. Questo progetto ha dato la possibilità a due gruppi di danzatori del territorio che non hanno mai lavorato insieme prima d’ora, di sperimentare, creare ed iniziare un percorso creativo, sicuramente aperto a possibilità future”.

Ore 23 – Laboratorio d’Ideazione e prove poetiche di messainscena > KolAm Theatre
“Povertà, fuoco, veleno questo luogo”
Combattimento di poeti ideato e diretto da Monica Bucciantini (Capocomico), Francesco Mangiapane (Coreografo)
con Alessandra Berti, Armando Tarantino, Susanna Nenciarini, Luisa Ricca (brAdS company), Benedetto Mucci e Marta Logli del Liceo Copernico di Prato.

“Dare voce ed anima ad alcune poesie fino a farle scontrare, unire a più voci, attraversate dal silenzio e dal grido, creando azioni teatrali e danzate, sovrapponendo e scomponendo corpo e poesia: la parola e l’azione si incontrano, si infrangono e cantano questo tempo in tempesta”. Poeti combattenti sono Pier Paolo Pasolini, Giacomo Leopardi, Sandro Penna, Emily Dickinson, Charles Bukowski e Sylvia Plath.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.