Dopo aver messo occhiali e naso alle porte cittadine, Clet ha messo gli occhiali anche alla scultura di Henry Moore in piazza San Marco. La “forma squadrata con taglio”, posizionata simbolicamente dove una volta c’era porta Fiorentina diventa così una faccia buffa dagli occhiali tondi.

Domenica scorsa (guarda le foto)  l’artista francese trapiantato a Firenze aveva cominciato a umanizzare le porte cittadine su commissione del Comune e del Lions Club con la speranza, ha detto, “che le persone guardino con altri occhi alle proprie mura” e ai propri monumenti.

Domani mattina Comune, Lions e Clet terranno una conferenza stampa per spiegare nel dettaglio il progetto che avrà una durata di sei mesi.

Ecco quello che ha detto Clet stamattina prima di montare gli occhiali.

Foto anteprima: Simone Martelli

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.