Anche dalla Pennsylvania guardano alla Chinatown pratese. E verranno a discuterne in città. Stiamo parlando del professore Gary W. McDonogh, antropologo docente al Bryn Mawr College ospite del convegno “Immaginare le Chinatown – Letteratura della diaspora”, organizzato per venerdì 19 giugno dalle 16 alle 20 alla Camera di Commercio di Prato.

Il convegno fa parte della nuova fase del progetto “Piazza dell’immaginario”, un progetto che nasce nel 2014 dalla volontà di Dryphoto arte contemporanea, per rendere migliore e più accogliente il quartiere dove ha sede e nel quale é condensata, in una piccola superficie, un’ampia diversità di culture, realtà, ambienti socioeconomici, interessi e necessità: via Pistoiese, via Filzi, il Macrolotto zero, la chinatown pratese.

Il convegno rappresenta un’occasione per guardare alla diaspora cinese ampliando il campo di osservazione e provando a contestualizzare la situazione locale attraverso una riflessione di più ampio respiro che prenda in considerazione il fenomeno su scala globale.

Il convegno non intende dare risposte definitive ma piuttosto aprire questioni, alternando la prospettiva locale a quella globale in un fertile dialogo che correrà sul doppio binario delle questioni socioculturali da un lato e letterarie e giornalistiche dall’altro.

Oltre a McDonogh, saranno ospiti del convegno Massimo Bressan, presidente dell’Istituto di Ricerca IRIS (Prato); Valentina Pedone, docente di Lingue e Letterature della Cina all’Università di Firenze, Marco Wong scrittore e presidente onorario di Associna, Giorgio Bernardini, giornalista e scrittore.

La seconda fase di Piazza dell’Immaginario comprende anche l’inaugurazione di nuove installazioni artistiche nelle vie del Macrolotto zero. Per questo sono stati chiamati, come la scorsa volta, artisti internazionali.



Broadcast live streaming video on Ustream

BIORELATORI CONVEGNO

Giorgio Bernardini, giornalista e scrittore, laureato in Sociologia, ha scritto per il Sole 24 Ore, l’Agi, Il Messaggero, attualmente scrive per il Corriere della Sera ed è corrispondente dell’Ansa. Come scrittore ha pubblicato Chen contro Chen, la guerra che cambierà Prato (Round Robin Editrice, 2014).

Massimo Bressan, antropologo, è presidente di IRIS e tra i fondatori della SIAA (Società Italiana di Antropologia Applicata). Le sue specializzazioni sono l’antropologia economica e urbana applicata ai processi di cambiamento delle città e dei sistemi economici locali. È autore, con Sabrina Tosi Cambini, del volume Zone di transizione. Etnografia nei quartieri e nello spazio pubblico (Mulino, Bologna, 2011). Nel 2013 ha curato il numero 6 della rivista Cambio: Città e quartieri in trasformazione (http://www.cambio.unifi.it/CMpro-v-p-83.html).
Insieme all’antropologa americana Elizabeth Krause ha pubblicato nel numero 1/2014 della rivista Mondi Migranti l’articolo “Ho un luogo dove lavoro e un luogo dove abito. Diversità e separazione in un distretto industriale in transizione”. Insieme a Loretta Baldassar, Graeme Johanson e Narelle McAuliffe ha curato il volume Chinese migration to Europe. Prato, Italy and Beyond (Palgrave, 2015).

Gary W. McDonogh in Pennsylvania (USA). Si è occupato a lungo delle Chinatown del mondo. Su questo tema ha pubblicato diversi articoli in riviste e volumi, tra i quali ricordiamo “Chinatowns: Social Movements, Urban Conflict, and Global Scale” in Quaderns-E (Institut Català d’Antropologia, Barcellona, 2014) e “Negotiating Global Chinatowns: Difference, Diversity and Connection” in Cambio. Rivista sulle trasformazioni sociali (Università di Firenze, 2013) con Cindy Wong.

Valentina Pedone è ricercatore presso l’Università di Firenze, dove insegna Lingua e Letteratura cinese. Da anni si occupa di bilinguismo, seconde generazioni e migrazione cinese. Su questi temi ha pubblicato diversi articoli e volumi in Italia e all’estero, tra i quali ricordiamo Filosofare randagio (Hoepli, 2010), A Journey to the West. Observations on the Chinese Migration to Italy (Firenze University Press, 2013) e Letteratura cinese contemporanea (Hoepli, 2015) con Serena Zuccheri.

Marco Wong, da diversi anni è Presidente Onorario di Associna (Associazione seconde generazioni cinesi). È stato direttore editoriale del mensile bilingue It’s China. Come scrittore ha pubblicato nel 2010 il suo libro di esordio Nettare rosso (Compagnia delle lettere) e nel 2012 il racconto Appuntamento olimpico (Lite Editions).

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.