Dopo il clamoroso debutto di Ancona e a seguito del grande successo delle tre repliche di Milano San Siro, “Lorenzo negli Stadi 2015” – il primo tour “action poetico” per più di due ore di grande musica, consigliato a tutti i bambini da 4 a 99 anni – prosegue il suo fortunato cammino e debutta allo stadio Franchi di Firenze il prossimo fine settimana sabato 4 luglio (sold out) e domenica 5 luglio (a poche centinaia di biglietti dal tutto esaurito).

Lo show nasce nel 2184, spiega Lorenzo: «Lo show è la mia idea di “rock’n’roll show” oggi. Rispetto al 2013 lo spettacolo è molto più tirato, è un “action poetico” che punta dritto alla leggerezza, ha molto a che fare con la mia infanzia e con il senso di stupore e di coinvolgimento che si prova prima di confrontarsi con il mondo reale, quello delle furbizie e del retropensiero».

All’interno dello show col palco “a forma di fulmine” tanti ospiti virtuali: Claudio Cecchetto, Fiorello, Ornella Muti, Davide Toffolo, Filippo Timi, Roberto Minervini.

La Band è quella che ha accompagnato Lorenzo negli ultimi 3 tour ed è composta da
Basso – Saturnino,
Chitarre – Riccardo Onori
Chitarre – Danny Bronzini (giovanissimo talento che è stato recentemente scoperto da Riccardo Onori in un bar di Pisa)
Piano – Franco Santarnecchi Tastiere – Christian “Noochie” Rigano
Batteria – Gareth Brown
Percussioni – Leonardo Di Angilla
Trombone – Federico Pierantoni Susaphone – Glauco Benedetti Sax – Mattia Dalla Pozza e alla Tromba il miglior allievo di Marco Tamburini, Antonello Dal Sordo.

«Ho scelto il fulmine – spiega Jovanotti parlando della forma del palco – perché è contemporaneamente il passaggio tra il cielo e la terra, energia, elettricità, rapidità, meraviglia, velocità, luce nella notte ma è anche una crepa che dichiara la nostra fragilità che, dinamica e pericolosa, dichiara uno stato di assoluta precarietà delle cose. Avevo in mente i grandi palchi dei concerti che mi hanno fatto impazzire, i giganteschi spazi degli U2, o gli spettacoli come quelli di Springsteen, e quella cosa che riesce a trasformare uno stadio in uno spazio intimo dove è possibile il contatto».

Info utili

A che ora entrare
L’inizio del concerto è previsto per le ore 21:15. I cancelli apriranno alle ore 17:00. I diversamente abili entrano con biglietti specifici su cui sono specificati i numeri dei varchi riservati:
– i portatori di handicap non deambulanti entrano dagli ingressi n. 4 e 5 in viale Nervi, per accedere ai posti numerati nel Parterre di Maratona – oppure entrano dall’ingresso n. 8 situato in viale Manfredo Fanti lato Curva Fiesole, per accedere alle pedane sul Prato solo se già specificato sul biglietto acquistato.
– i deambulanti entrano dall’ingresso n. 8 situato in viale Manfredo Fanti lato Curva Fiesole, per accedere alle pedane sul Prato.
– Tre le aree di parcheggio riservate: tutte in viale Manfredo Fanti, la prima nel tratto tra viale Pasquale Paoli e via Campo D’Arrigo, la seconda tra via Mameli e via Duprè, la terza tra via Pastrengo e via Volturno.

Treni speciali
In occasione dei due appuntamenti per i concerti di Jovanotti di sabato 4 e domenica 5 luglio allo Stadio Franchi di Firenze, Trenitalia ha potenziato il servizio ferroviario, richiesto ed effettuato grazie al sostegno della Regione Toscana, sulle linee per Prato/Pistoia, Arezzo, Pisa/Livorno e Siena ed il servizio metropolitano tra Firenze Campo Marte e Firenze Santa Maria Novella.
In particolare, per agevolare il rientro degli spettatori a fine serata, saranno disponibili cinque corse in partenza dalla stazione di Firenze Campo Marte:
La prima diretta a Siena con partenza alle 0.38. Il treno effettuerà fermate intermedie a Empoli, Ponte a Elsa, Castelfiorentino, Certaldo e Poggibonsi.
La seconda diretta ad Arezzo con partenza alle 0.40. Il treno effettuerà fermate intermedie a Firenze Rovezzano, Compiobbi, Sieci, Pontassieve, S. Ellero, Rignano S/A, Incisa, Figline Valdarno, S. Giovanni Valdarno, Montevarchi, Bucine, Laterina e Ponticino.
La terza diretta a Pisa Centrale e Livorno Centrale con partenza alle 0.45. Il treno effettuerà fermate intermedie a Firenze Rifredi, Le Piagge, Signa, Montelupo, Empoli, San Miniato, San Romano, Pontedera, Cascina, San Frediano e Navacchio.
La quarta diretta a Prato Centrale e Pistoia con partenza alle 0.50. Il treno effettuerà intermedie a Firenze Rifredi, Firenze Castello, Sesto Fiorentino, Prato Centrale, Prato Porta al Serraglio, Prato Borgonuovo e Montale/Agliana.
La quinta diretta a Pisa Centrale e Livorno Centrale con partenza alle 0.55. Il treno effettuerà fermate intermedie a Firenze Rifredi, Le Piagge, Lastra a Signa, Montelupo, Empoli, San Miniato, San Romano, Pontedera, Cascina, San Frediano e Navacchio.
Sarà attivo anche un collegamento metropolitano, con partenza alle 0.20 e 1.04, tra Firenze Campo Marte e Firenze Santa Maria Novella.
Trenitalia ricorda che è consentito salire a bordo dei treni solo se muniti di biglietto e consiglia di provvedere in anticipo all’acquisto anche per il ritorno.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.