L’inaugurazione ufficiale iersera (16 luglio) di “Apres Coup”, mostra curata da Saretto Cincinelli negli spazi dell’ex lanificio Lucchesi di via Carradori. La mostra è l’evento di punta di TAI (Tuscan Art Industry), rassegna-laboratorio di arti visive contemporanee organizzata da Studio Corte 17 di via Genova in collaborazione con il Centro per l’Arte Contemporanea Pecci, il Comune di Prato (5 mila euro) e la Regione Toscana nell’ambito del progetto regionale “Cantiere Toscana Contemporanea”. La mostra raccoglie opere di Carlo Guaita, Daniela De Lorenzo, Andrea Santarlasci, Paolo Meoni, Emanuele Becheri, Chiara Bettazzi, Elena El Asmar e Anna Rose. Leggi il progetto e consulta il programma completo.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.