Senza il vostro impegno le istituzioni che questo salone consiliare accoglie e rappresenta non esisterebbero, così come non esisterebbe la democrazia“. Così stamani il presidente di Anpi Ennio Saccenti ha salutato i partigiani pratesi arrivati in Comune per ritirare il riconoscimento – una litografia – per aver contribuito alla liberazione di Prato settantuno anni fa. Saccenti ha poi aggiunto:  “Vogliamo oggi ricordare il sacrificio dei 29 vostri compagni di Figline, il contributo di tutti coloro che non sono oggi qui con noi e il coraggio e l’impegno di ogni singolo partigiano. Il compito dell’Anpi è quello di mantenere sempre alta l’attenzione su quanto è accaduto e ricordare sempre chi ha difeso i valori della democrazia”.

I partigiani pratesi rimasti in vita sono 21 (15 quelli presenti stamani) e nel salone consiliare, è stata loro consegnata una litografia realizzata da Gilberto Tozzi. La litografia è stata consegnata dal sindaco di Prato Matteo Biffoni, dal sindaco di Vaiano Primo Bosi, dagli assessori Sofia Toninelli di Carmignano, Maurizio Chiti di Cantagallo, Enrico Cecchi di Poggio a Caiano, Giuseppe Forastiero di Montemurlo, Francesca Bolognesi di Vernio insieme con il presidente dell’Anpi Ennio Saccenti. Erano presenti anche Francesco Bartolomei per l’Anpi, la presidente del Museo della deportazione Aurora Castellani.

“Grazie alla difficile scelta che voi, all’epoca giovani ragazzi, avete fatto 71 anni fa sono cambiate le sorti dell’Italia -ha esordito il sindaco Matteo Biffoni – che si è riscattata dalla vergogna del nazifascismo e oggi può a testa alta considerarsi una grande democrazia. La vostra voglia di reagire a quanto stava accadendo ha consegnato alla mia generazione la pace e un’Europa che discute ma non combatte. Voglio ringraziare l’Anpi per il lavoro che svolge perché la memoria si tramandi sempre”.

Durante la cerimonia con un lungo applauso è stato ricordato Renzo Innocenti, “Il marinaio”, scomparso lo scorso 11 agosto.

Questi i nomi dei partigiani pratesi premiati 
Danubio Aiazzi, Antonio Cerbai, Fiorello Fabbri, Fiorenzo Fiondi, Danilo Giugni, Sergio Mari, Vincenzo Marino, Giacomo Milloni, Loris Pacini, Giordano Pini, Renato Pozzi, Carlo Rossi, Luciano Panconi, Mario Giovanni Sinibaldi, Giordano Vignolini.

Riceveranno il riconoscimento anche i partigiani Vasco Biondi, Franco Calcagnini, Ermano Costantini, Enzo Faraoni, Mario Miramondo Mattei, Marcello Martini.

La consegna dei riconoscimenti
(Clicca sulla foto per ingrandire)

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.