alcol

“Non perderti in un bicchier d’alcol”. Questo lo slogan scelto dal team della polizia municipale di Prato che insieme ad Aci e alle associazioni M. Michelini Figlio del vento, Walker Days, Golden Drakes, e grazie alla collaborazione di vari sponsor fra i quali Esselunga inaugurano anche quest’anno la campagna nelle scuole di educazione stradale e alla legalità “Alcol & guida. Un binomio impossibile”.

“Si tratta della quinta edizione della campagna e partiamo molto soddisfatti dei feedback ricevuti da professori, ragazzi e genitori in questi anni – ha raccontato il comandante della Polizia Municipale Andrea Pasquinelli – Lo scorso anno abbiamo coinvolto circa 4.500 studenti e 400 famiglie e quest’anno ci concentreremo sugli alunni più piccoli, quelli delle scuole medie del territorio con gli stessi obiettivi, ossia la lotta all’alcol e soprattutto far conoscere i rischi dell’alcol alla guida. Oggi l’alcol non è più vissuto come normale accompagnamento ai pasti, bensì come una delle vie per sballarsi, una sorta di stupefacente. Non solo, il cambiamento culturale è ancora più preoccupante perché il target di chi beve fuori misura è sempre più giovane. Per questo parleremo ai ragazzi di 12, 13 anni: una fascia di età più sensibile sulla quale possiamo lavorare con bei risultati”.

“Prevenzione e precauzione, sono questi i due principi base sui quali è necessario lavorare – ha aggiunto il Commissario Stefano Assirelli, responsabile del progetto -. Attraverso queste giornate formative vogliamo che i ragazzi capiscano i pericoli a cui vanno incontro”.

La campagna, che prenderà il via mercoledì 3 febbraio alle 9 dalla scuola Fermi, toccherà quasi tutte le medie del territorio pratese. Si struttura in un incontro di tre ore per istituto suddiviso in due parti: una tecnica e l’altra emozionale, intervallata da un test con risposte chiuse e con una risposta aperta, il quale servirà per selezionare i migliori 4 studenti della scuola. Una maniera, questa, per creare un gruppo di giovani che poi parteciperà in data da destinarsi alla mattinata finale nel Salone del Consiglio del palazzo comunale, durante la quale verrà svolta una prova finale speciale. La parte emozionale è, invece, caratterizzata dalla testimonianza diretta di mamme che hanno perso il proprio figlio in seguito a incidenti stradali causati dall’abuso di sostanze alcoliche.

Ad ogni giovane, infine, verrà inoltre consegnato un libretto informativo dal titolo “Alcol & guida, un binomio impossibile”, prodotto dalla collaborazione di tutto il gruppo di lavoro.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.