Un evento dedicato a chi segue le nuove avanguardie sonore, tra rock psichedelico e un sound cosmico che ti porta nel profondo del sogno e della natura. Il 12 marzo nel coworking artistico “Materia” (материя) di via Strozzi un artista conosciuto come Virtual Forest dai suoni onirici e la band Metzengerstein considerata parte della nuova avanguardia psichedelica anni ’10. Una serata a cura di Materia, Sobremesa e Nub Project Space.

Virtual Forest è una ramificazione del progetto solista Above The Tree, del marchigiano Marco Bernacchia e il 9 marzo esce il suo nuovo disco Ritual Machine Music. La sua è una costante ricerca sui suoni del mondo, scoundscape etno-cosmici che ti portano dentro a rituali iniziatici e uno spazio onirico. I Metzengerstein proseguono anche loro un certo tipo di musica cosmica, ma il loro è un sound elettronico mescolato a strumenti analogici, che li ha portati nel loro esordio a uscire in musicassetta con l’album “Albero Specchio” e dopo il successo ottenuto a proseguire sempre su cassetta con il secondo lavoro “Alchemy to our Days“. Il loro è un rock psichedelico distorto con incursioni di fiati, sintetizzatori e percussioni.

L’appuntamento è sabato 12 al Materia di via Strozzi 115/3 alle ore 21.

Foto anteprima: Virtual Forest

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.