Mélange: un altro capannone torna a vivere. Come riportava il Tirreno nei giorni scorsi, prima era un lanificio, grande e arioso, nella zona residenziale dei Ciliani, in via Rubieri 43. Travolto dalla crisi degli ultimi anni, è rimasto vuoto e abbandonato fino a quando Moira Baldi e Sergio Garosi, una coppia di designer di Montecatini in cerca di nuovi stimoli, hanno deciso di investirci il proprio futuro riesumandolo così dal dimenticatoio.

melange_1Ed ecco che ne è emerso uno spazio contemporaneo e pieno di intuizioni, dove si mescolano – da qui il nome – attività di rappresentanza e attività creative, dal tessuto al design d’arredo, in nome di un vecchio proverbio toscano che è stato scelto quale slogan dell’intera attività e quindi impresso sulla vetrata principale: “Tre fili fanno uno spago”.

All’interno dello spazio, inaugurato il 3 marzo, si sono trovati il Lanificio pratese Bisentino e Mani, i produttori di ceramiche artistiche che finora avevano sede nel pistoiese e che ora hanno visto in Prato fermento costruttivo e tante potenzialità.

Sugli scaffali dello showroom si troveranno dunque le collezioni dei prestigiosi plaid del Lanificio B, le originali ceramiche, ma anche una vetrina dei sette brand prestigiosi seguiti dalla coppia pistoiese, in primis i complementi di arredo lombardi di Paola Lenti, i cui campioni di tessuto per tappeti campeggiano in una parete dell’ex lanificio. Ma Ménage è non solo uno spazio per rivenditori e progettisti ma anche un luogo che attirerà la gente con eventi e idee creative che ne faranno un punto di riferimento per chi ama la creatività in ogni sua eccezione.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.