Certe volte sentiamo la necessità di mettere in pratica nel quotidiano quello che facciamo abitualmente in privato, ciò che probabilmente dopo aver letto i libri di Osho chiameremmo “i piccoli gesti che ci rendono felici”; sinceramente non saprei dirvi esattamente se ascoltare musica mi renda felice, però mi piace e questo è quanto mi basta. Anzi, mi correggo, non mi basta affatto perché sento sempre quella necessità di scoperta incessante che agisce come un impulso verso una costante esplorazione; la curiosità di conoscere e scovare ogni novità che viene riversata nel circuito musicale è quasi una priorità. Questo vale per me e per gli altri collaboratori della rubrica.

Flowjob è nato nel momento in cui siamo resi conto in modo concreto che quello che ascoltiamo, scoprendo artisti, etichette, culture e sottoculture che muovono questo universo, non ci basta mai, e tutti i giorni scopriamo qualcosa che ci piace ed è per questo che abbiamo pensato di proporvi una selezione, sotto forma di rubrica e playlist, delle innumerevoli novità che vengono pubblicate ogni settimana e che ci sono piaciute.

Per novità parliamo per l’appunto di un’accezione molto ampia e completa del termine, perché Flowjob propone nuovi musicisti, nuove uscite di artisti conclamati, side project, nuovi video, nuovi generi o correnti musicali, che esse giungano da oltre oceano o da Iolo (Prato), che siano un collettivo di rapper, un producer di elettronica minimale o una band black metal.

Lo so, ad un primo impatto Flowjob potrebbe risultare una miscellanea quasi disomogenea perché coinvolge i più disparati generi musicali. Per giustificare questa scelta dovremmo descrivere il nostro percorso musicale: con il passare degli anni siamo riusciti ad abbattere i pregiudizi e le limitazioni dei generi, volgendo tutto a nostro favore, facendo delle loro diversità non un termine di paragone tra un genere e l’altro, ma un punto di partenza per individuare le componenti identitarie e culturali della musica.

Insomma a noi piace la musica, ci piace ascoltarla, suonarla, guardarla e scoprire cosa c’è dietro, e tutto ciò lo vogliamo condividere con voi tramite la nostra rubrica settimanale. L’archivio lo trovate qui.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.