Foto Arci Prato

Un gruppo di donne avvocato e di operatrici preparate sul diritto d’asilo e sulle tematiche legate alle migrazioni sta per partire alla volta di Idomeni, il campo di transito greco al confine con la Fyrom (Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia) che dalla fine di febbraio si è trasformato in una tendopoli arrangiata con oltre 12mila persone in fuga per la vita bloccate e senza speranza di raggiungere l’Europa.

Il loro scopo è aiutare i volontari internazionali che da mesi lavorano alla Info Tenda, un luogo nel cuore del campo dove la gente trova informazioni dettagliate su tutto il percorso amministrativo da fare per uscire da un’impasse che la sta travolgendo. A organizzarlo è l’associazione Le Mafalde che partiranno il 6 maggio portando con sé piccoli tablet e qualche fondo da lasciare al gruppo, in modo da contribuire a sostenere le spese che le domande di asilo e di ricongiungimento familiare impongono a persone piegate dalla fame e dalla disperazione.

In particolare, il Women Legal Team è formato da avvocate, interpreti e da un’operatrice che lavora allo sportello immigrazione. Il gruppo si occuperà nella “Info Tenda” di predisporre e presentare le richieste di protezione internazionale; predisporre e presentare le richieste di ricongiungimento familiare da parte di persone che hanno già parenti in Europa; di seguire i casi di migranti a cui non è permesso presentare la richiesta di protezione internazionale dopo l’accordo Turchia-UE (es. pakistani, afgani, ecc.) e che rischiano l’espulsione; di creare una rete europea di avvocati/e, esperti/e in asilo e volontari/e che sono a diretto contatto con i migranti presenti nel campo, al fine di cercare una modalità di tutela per loro tramite la giurisprudenza.

A sostenere il loro viaggio si è mosso anche il gruppo di volontari che il 3 aprile scorso ha portato a Idomeni un tir di aiuti raccolti grazie alla solidarietà di tanti cittadini dell’area pratese, fiorentina e di Viareggio. Il gruppo, formato da Paola Donatucci di Arci, da due volontari della Croce Rossa – Umberto Colaone e Massimo Illiano – da un fotografo e da un videomaker – Alessio Bedendi e Luca Hosseini – e coordinato dalla giornalista Stella Spinelli che insieme ad Arci, alla Protezione civile di Prato e al coordinamento Basta Morti nel Mediterraneo ha gestito la missione, parteciperà infatti a una serata allo Spazio Aut (via Filippino, Prato) dedicata a raccogliere fondi per il Women Legal Team. Si tratta di una serata dedicata tutta a Idomeni, con proiezione del videoreportage “Aspettando Godot” e la mostra fotografica frutto di quel viaggio.
Per chi volesse capirne di più e avesse voglia di contribuire: Spazio AUT! Via Filippino, 24 – Prato (vicino Piazza Duomo)
Per informazioni sulla serata: 334 9056790 – 347 6000810 e e-mail: [email protected]

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.