Si chiama “COME” (Capacità ed Organizzazione di una Micro Economia) il progetto dell’associazione Recuperiamoci di via Pier Cironi selezionato da Banca Etica e promosso sul network di crowdfunding Produzioni dal Basso.

Accompagnato dallo slogan “Salva Teddy e i suoi amici dal bidone!”, il progetto consiste nella creazione di un laboratorio di riparazione e recupero di elettrodomestici, bici e giocattoli, attraverso la formazione di ragazzi marginali e/o che hanno abbandonato la scuola.

“Come” è uno dei dieci progetti selezionati in tutta Italia da Banca Etica e il suo finanziamento scade il prossimo 30 giugno. L’obiettivo è raccogliere il 75 per cento della cifra necessaria alla realizzazione del progetto (15mila euro), che in questo caso sarà completata dalla banca stessa.

Come ogni buon crowdfunding il contributo prevede delle ricompense, che vanno da un attestato di riconoscimento per le donazioni minime da 10 euro a un capo di abbigliamento o un piccolo elettrodomestico riparato per quelle intermedie, fino a un quadro d’autore numerato o alla targa di sostenitore per le donazioni più consistenti.

Vai al crowdfunding

Il progetto è stato presentato con il sostegno di Legambiente Prato, ASM spa, Laboratorio Archimede, Arch. Aurelio Imbrogno, Neri&Neri comunicazione.

Come” – si legge nella presentazione del progetto – è nata dopo la sperimentazione dei “Repair Cafè” (luoghi in cui le persone hanno portato oggetti riparati gratuitamente da noi volontari) per sviluppare la nostra attività di recupero e riuso. Vogliamo ampliarla con l’aiuto di una formazione adeguata per i ragazzi che ci lavoreranno e il supporto di varie persone (cittadini, artigiani, tecnici e professionisti) che come noi pensano che tanti oggetti considerati rifiuti da una società opulenta possono facilmente avere una seconda vita… e forse anche una terza”.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.