Sabato 27 agosto alle 21,30 in via San Paolo a Prato si terrà il terzo appuntamento di Tessuti di Periferia: un cineforum multilingua en plain air. “La locanda della felicità” è il titolo della commedia cinese diretta da Zhang Yimou e sarà proiettata in lingua originale con sottotitoli in italiano. L’ingresso è libero e la consumazione gratuita.

La trama: Zhao è un pensionato, povero, che non ha avuto fortuna in amore. Pensando di aver finalmente incontrato la donna della sua vita, le fa credere di essere facoltoso e comincia a parlare con lei di un matrimonio ben al di là delle sue possibilità. Disperatamente alla ricerca di soldi si rivolge agli amici, che lo evitano per non dovergli rifiutare altri prestiti. Il miglior amico di Zhao, Li ha un’idea per fare un po’ di soldi: nel parco c’è un vecchio autobus in disuso. Perché non rimetterlo a nuovo per poi affittarlo a ore a giovani coppie in cerca di un po’ di privacy, chiamandolo “La locanda della felicità”?

Il progetto “Tessuti di Periferia” è organizzato dal Comune di Prato e dall’associazione Meltin-PO con musica, danza e proiezioni video per scoprire un affascinante modello di architettura industriale pratese.

Tessuti di Periferia è realizzato con un finanziamento nazionale pubblico del Dipartimento per le Pari Opportunità UNAR in partenariato con l’associazione Meltin-PO e la cooperativa Sociale in Rete. Gli obiettivi sono l’inclusione lavorativa, la creazione di una rete di micro-imprese al femminile nel settore tessile e la promozione di momenti di aggregazione nelle periferie della città.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.