Krano all’anagrafe fa Marco Spigariol. È stato chitarrista nei Vermillion Sand e nei Movie Star Junkies, poi ha deciso di mollare tutto e ritirarsi sulle colline venete per un’immersione totale nella propria terra d’origine.

Ha cominciato a cantare in veneto e alla fine ha partorito “Requiescat in Plavem”, il suo primo disco solista per la Maple death records. “Krano parla del Piave (Plavem), il fiume che ha visto la prima guerra mondiale e tutta la storia veneta passargli accanto – si legge nella presentazione – canta di amore, amicizia, soldi (gli schei) e perdita. Rende così omaggio alla propria Regione con il fido registratore Tascam 388 riprendendone il dialetto e donandogli dignità e trasformandola in poesia in musica”.

Nel nuovo appuntamento di Music Textures  – progetto video targato Millessei Dischi, Mamuri Production e Pratosfera – lo vediamo e lo sentiamo eseguire “Va pian” e “Tosca” seduto sotto un albero del giardino di Sant’Orsola. Uno scenario bucolico che ben si sposa alla sua musica, tra cani che abbaiano, coppie che si baciano e uccelli che cinguettano.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.