È l’anteprima del progetto per il famoso “cineporto” di Prato. Sabato 30 settembre si apriranno infatti le porte della nuova sede di Manifatture Digitali Cinema a Prato, una nuova struttura “che – si legge nella presentazione –   trasformerà Prato in una “Cinecittà toscana”.

Manifatture Digitali Cinema “nasce sotto l’egida del Mibact, Agenzia per la coesione territoriale, il progetto Sensi Contemporanei Toscana per il cinema, Regione Toscana, Fondazione Sistema Toscana e Comune di Prato, e sarà il punto di riferimento per produttori e i talenti dei mestieri del cinema”, si legge nella nota.

Sabato 30 settembre quindi, dalle 11 alle 19 (in via Dolce de’ Mazzamuti 1) arriva l’open day aperto a tutti e a ingresso libero. I visitatori potranno visitare l’area dedicata al “trucco e parrucco” e alla sartoria e spiega la nota, “avranno a disposizione  una troupe per sperimentare in prima persona l’emozione degli effetti cinematografici”.

Il “cineporto” pratese “conterrà una fabbrica per scenografie, tessuti, materiali, macchinari, modelli, uffici di produzione e casting, erogazione di servizi”, si legge in un vecchio pezzo del Corriere Fiorentino, mentre la sede pisana sarà dedicata a innovazione e digitale.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.