cinema

Aprirà i battenti a Prato il “cineporto”, ovvero una delle due manifatture digitali previste dall’intesa siglata oggi tra Regione Toscana, Direzione generale cinema del MiBACT e Agenzia per la Coesione Territoriale, e che punta allo sviluppo del settore audiovisivo con un investimento complessivo in Toscana nel prossimo triennio di 5 milioni 520mila euro, di cui quasi 1 milione e 900mila già nel 2016.

Il progetto si chiama “Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema” ed è un programma sperimentale di investimenti culturali pubblici che a Prato, negli spazi dell’ex convento di Santa Caterina, vedrà sviluppare un luogo dove produrre cinema e televisione, formare giovani artigiani, applicare le nuove tecnologie ai processi creativi per il settore audivisivo, organizzare set e riprese.

“Questo accordo, che metterà in rete Firenze, Pisa e Prato, è assolutamente positivo per lo sviluppo toscano – ha affermato il sindaco Matteo Biffoni -. Prato già dal prossimo anno è pronta ad ospitare il Cineporto”.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.